Donna uccisa a Carsoli: fermato il compagno



Carsoli. Una donna di nazionalità romena è stata trovata morta a Carsoli.

 

Fermato dai carabinieri il compagno, connazionale. Sulla donna sarebbero stati riscontrati segni di violenze e percosse.

La donna sarebbe stata uccisa del compagno e la conferma arriva delle forze dell’ordine.

 

Il presunto omicidio, connazionale della donna uccisa, avrebbe tentato di giustificarsi, ma è stato sottoposto al fermo.

 

È in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Tagliacozzo una perquisizione nell’abitazione del compagno della donna romena trovata morta stamane in una casa del centro storico di Carsoli.

Al momento, si apprende, l’uomo resta il principale sospettato; i due non abitavano insieme. Era stato proprio il compagno a lanciare l’allarme nella mattinata ai carabinieri guidati dal capitano Silvia Gobbini che stanno valutando la posizione dell’uomo, ascoltato dagli investigatori nel corso del pomeriggio.

La donna, Violeta Blindescu, 46 anni, non aveva mai sporto denuncia per le presunte violenze subite: a quanto appreso, è stata ritrovata senza vita su un letto in una stanza al secondo piano dell’abitazione cui si accede da una scala a chiocciola.

All’interno gli investigatori hanno trovato una scena di grande degrado. I medici del 118 hanno rilevato apparenti tracce di violenza su tutto il corpo della vittima. I due non erano molto noti in zona. L’indagine è condotta dal pm Maurizio Maria Cerrato che affiderà domani l’incarico per l’autopsia.

 

 

 

Ultima modifica: 26 aprile 2018

In questo articolo