Giovane mamma muore precipitando nel luna park



Si chiamava Francesca Galazzo, 27 anni, la giovane madre è morta ieri sera in un incidente avvenuto in un Luna Park a San Benedetto del Tronto poco dopo le 23.

 

La ragazza è precipitata da circa 20 metri nel vuoto, dopo essere salita su una delle attrazioni, lo ‘Sling Shop’, dove era salita con un’amica. Si tratta di una ‘capsula gravitazionale’ dove possono entrare due persone. Per cause che dovranno essere chiarite dalle indagini, svolte dalla polizia e coordinate dal pm Mara Flaiani, la giovane si è sganciata dalle cinture di sicurezza ed è precipitata al suolo da una ventina di metri. La struttura è stata posta sotto sequestro. Francesca lascia un bambino.

 
Dai primi accertamenti risulta che le due amiche erano entrambe aggangiate ai supporti. Tuttavia, a un certo punto, Francesca si è sganciata precipitando nel vuoto sotto gli occhi di decine di persone. La giovane è apparsa subito gravissima e a nulla sono valse le manovre di rianimazione messe in atto dai sanitari del 118. La Procura della Repubblica di Ascoli Piceno ha disposto il sequestro della capsula. Sarà l’inchiesta della magistratura ascolana a stabilire cosa non ha funzionato nel dispositivo di sicurezza al quale la donna era stata agganciata prima che l’attrazione venisse messa in movimento dagli addetti.

Ultima modifica: 25 ottobre 2017

In questo articolo