Italia troppo calda, Cnr: “Possibili violenti tornado”



Fenomeni atmosferici sempre più violenti a causa del riscaldamento globale.

In Italia siamo alle soglie della temperatura di innesco di fenomeni atmosferici violenti, che saranno molto più intensi”, è quanto ha dichiarato all’Agi il climatologo del Cnr Mattia Pasini, autore insieme al collega Mario Marcello Miglietta, di un importante studio sull’argomento.

Secondo i risultati della ricerca, l’intensità di questi fenomeni non aumenterà in maniera graduale, proporzionalmente all’aumento della temperatura dei mari, ma una volta raggiunto un valore critico, aumenterà molto più velocemente.

Il violento tornado che nella serata di ieri ha colpito il casertano, non sarebbe quindi un episodio isolato. “In generale – spiega l’esperto – alcune zone del nostro Paese hanno probabilmente già raggiunto la soglia di innesco di temperatura del mare per fenomeni molto violenti. Va precisato ancora, comunque, che non abbiamo analizzato il possibile aumento del numero di tornado in Italia, ma solo la loro violenza”.

La causa di tutto ciò è il riscaldamento globale che, spiega Pasini, ha effetti particolarmente evidenti in Italia: “da noi il riscaldamento globale è il doppio della media del pianeta: se negli ultimi decenni la temperatura si è alzata di circa un grado, in Italia abbiamo due gradi in più. Anche per questo assisteremo a fenomeni sempre più intensi, che eravamo abituati a vedere sulle coste americane, anche qui da noi”.

Ultima modifica: 13 marzo 2018

In questo articolo