Meteo, per l’Immacolata venti forti. Poi freddo dal nord



L’alta pressione che ha conquistato il nostro Paese avrà vita breve, infatti nel corso del weekend dell’Immacolata un’intensa perturbazione colpirà l’Italia.

 

Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che sin dalle prime ore di sabato piogge diffuse bagneranno la Lombardia e il Nordest per poi portarsi verso il Centro e il Sud nel corso della giornata.

La perturbazione sarà accompagnata da furiosi venti di Maestrale che soffieranno fino a 120-130 km/h sul mar di

Sardegna e sul Tirreno, mentre la Bora spirerà fino a 100 km/h sul medio Adriatico. Mareggiate eccezionali sulle coste della Sardegna, della Sicilia, delle regioni tirreniche centro-meridionali e adriatiche centrali.

Domenica il Maestrale continuerà a soffiare fortemente, ma il bel tempo avrà conquistato il Nord, mentre entro sera altre piogge e temporali dalle regioni centrali raggiungeranno quelle meridionali con nevicate sopra i 1000 metri. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avverte che da lunedì 10 dicembre aria fredda di origine polare piomberà sull’Italia.

Il calo termico di quasi 10 gradi sarà responsabile delle nevicate fino a quote collinari su Marche, Abruzzo e Molise e sopra i 1000 metri sulle regioni meridionali. Il clima si raffredderà tutta la prossima settimana con temperature sotto la media del periodo di circa 7 gradi.

 

 

Ultima modifica: 4 dicembre 2018

In questo articolo