Benedizione nuovi arredi liturgici con l’Arcivescovo Forte nella Chiesa di Sant’Antonio a Francavilla



Francavilla al Mare. Continua il percorso di completamento artistico e liturgico dell’antica chiesa di santa Maria del Gesù, meglio conosciuta col titolo di sant’Antonio di Padova a Francavilla al Mare.

 Venerdì 4 marzo sarà benedetta la nuova artistica via Crucis in stile barocco, realizzata in legno e foglia oro, mentre sabato 5 marzo, nella celebrazione presieduta dall’arcivescovo Bruno Forte, saranno benedetti il nuovo altare e il nuovo ambone, realizzati interamente in legno sullo stile degli altari antichi già presenti nella chiesa, in obbedienza alle norme conciliari. Le direttive emanate dal Concilio Vaticano II hanno indicato la strada per adeguare dal punto di vista liturgico l’area del presbiterio, in cui trovano collocazione gli elementi sacri fondamentali: l’altare, l’ambone, dove è collocato il libro della Scrittura, e la sede del celebrante.

 La mensa del Pane (altare) e la mensa della Parola (ambone) sono il polo dinamico attorno al quale si dispone l’assemblea liturgica – per questo, punto focale dello spazio liturgico – proprio perché è attraverso la Parola di Dio e il Pane Eucaristico che si edifica la comunità cristiana. Pertanto, venerdì 4 marzo, alle ore 18.00, avrà luogo la preghiera di benedizione delle nuove via Crucis e, a seguire, il pio esercizio della via Crucis, alla presenza della comunità e di coloro che hanno voluto donarle in devozione o in memoria dei cari defunti. Sabato 5 marzo, alle ore 18.00, avrà luogo la Messa solenne presieduta dall’arcivescovo Bruno, durante la quale sarà dapprima benedetto l’ambone all’inizio della liturgia della Parola e in seguito l’altare che, dopo la preghiera del vescovo, sarà asperso con l’acqua santa, incensato, rivestito della tovaglia, adornato con candele e fiori. Un’occasione di gioia resa possibile dai tanti che hanno sostenuto l’intervento di completamento e adeguamento liturgico, che ringraziamo di cuore a nome di tutta la famiglia parrocchiale.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo