Francavilla si accende con gli artisti di strada del Macondo Festival



Francavilla al Mare. A Francavilla al Mare torna la seconda edizione del Macondo Festival dedicato agli artisti di strada. Dopo il successo dello scorso anno le strade e i vicoli del Quartiere Alto di San Franco torneranno ad animarsi di suoni e colori per una due giorni all’insegna dello stupore e dell’allegria.

 La manifestazione, ideata da Peppe Millanta e Cristina Rapino con la Direzione Artistica di Peppe Millanta e Gigi Russo, intende valorizzare la parte storica e più antica della città di Francavilla al Mare, ed è organizzata dal Comune di Francavilla al Mare, dalla Scuola Macondo – l’Officina delle Storie di Pescara e dalla Gigi Russo Street & Stage.

 Il programma vedrà avvicendarsi nelle varie piazze e negli spazi non convenzionali del quartiere storico artisti di fama nazionale e internazionale. Ci sarà l’acrobata cileno Mystral con le sue evoluzioni sul palo, l’artista Mister Dyvinetz, uno dei pochi al mondo capaci di utilizzare la ruota Cyr, gli spettacoli aerei del Cirque Brutal, gli interventi musicali itineranti di Zoert One Man Band, e le performance del gruppo abruzzese “Tangoli”. Nella piazza principale, ci sarà il meraviglioso spettacolo-evento del Piccolo Nuovo Teatro dal titolo “Zoè”, con fuoco, costumi di scena, trampoli, luci ed effetti pirotecnici, il tutto all’insegna della spettacolarità.

 Spazio anche ai più piccoli con gli spettacoli del ventriloquo Nicola Pesaresi e con le attività di animazione previste dalla Ass. ne Carnevale d’Abruzzo e Ass.ne Piccolo Verde.

 E poi ovviamente musica. Il 14 sarà la volta di Peppe Moffa, cantautore molisano finalista alle Targhe Tenco, del duo Osvaldo Bianchi – Luca Mongia con il loro energico tributo a Rino Gaetano, della Piccola Underground Orchestra e del loro viaggio musicale, e del cantautore Domenico Imperato che presenterà il suo ultimo lavoro. Il 15 agosto spazio invece alla performance “Solo Sè” del sassofonista Piero Delle Monache, alle sonorità zigane dei Taraf de Gadjo, agli Organico Ridotto di Antonio Lucifero freschi finalisti di Musicultura. In chiusura, dopo la Festa dei Palloni, il concerto di saluto della “Peppe Millanta & Balkan Bistrò”.

 Via Spaccapietra ospiterà la mostra del pittore Emilio Patrizio dal titolo “Quel che resta del sogno”, e i fotografi Annalisa De Luca ed Eu Andros esporranno i loro ultimi lavoro “Autoritratti: finzione o verità inconscia?” e “Nea Genesis”.

 Durante le serate del festival, il Comitato Quartiere Alto organizzerà delle passeggiate alla scoperta della storia e delle storie che animano il Quartiere, accompagnati dalla chitarra del cantautore Graziano Zuccarino.

 Orario di inizio alle 21 con le performance degli artisti. La ricca area dedicata allo street food aprirà invece alle 19, insieme a quella dedicata al Mercatino Macondo. Possibilità di parcheggi a Porta Ripa e al Convento Michetti. Ingresso gratuito.

Ultima modifica: 12 agosto 2018

In questo articolo