Confcommercio incontra il Comune di Guardiagrele per illustrare il progetto ‘Affitti Ri-negoziati’



Guardiagrele. Una stretta di mano a sancire un accordo finalizzato a calmierare gli affitti dei locali commerciali cittadini.

Confcommercio Chieti questa mattina ha incontrato il sindaco di Guardiagrele, Simone Dal Pozzo, e l’assessore al bilancio del Comune guardiese, Marilena Primavera, per illustrare il progetto “Affitti Ri-negoziati” che ha l’obiettivo di calmierare le locazioni commerciali, diventate un fardello quasi insostenibile per la categoria. Non a caso anche a Guardiagrele, che può contare su un dinamico centro storico, la problematica è molto sentita come ha sottolineato il presidente provinciale di Confcommercio Chieti, Marisa Tiberio.

“Gli affitti sono purtroppo entrati di diritto nella lista nera del piccolo commercio, già gravato da una congiuntura negativa senza precedenti. Guardiagrele, seppur con le dovute proporzioni rispetto alle altre città della provincia, non è esente da questa problematica- afferma il presidente Tiberio- e ringraziamo il sindaco e l’assessore al bilancio per aver capito e sposato il nostro progetto.”

Il meccanismo di “Affitti Ri-negoziati” è semplice: il locatore che accoglierà la richiesta avanzata dal commerciante di abbassare il contratto di affitto stipulato di almeno il 20%, rinegoziandolo, otterrà il pagamento anticipato di 24 mensilità attraverso un prestito contratto a tassi agevolatissimi grazie al progetto targato Confcommercio. Una soluzione pratica per combattere le morosità che causano la chiusura di molte attività commerciali. Hanno garantito il massimo sostegno all’iniziativa di Confcommercio, prevedendo in futuro delle fiscalità di vantaggio a favore dei titolari dei locali commerciali comunali che ridurranno gli affitti ai commercianti, il sindaco Dal Pozzo e l’assessore Primavera. Per questo, a breve, il progetto “Affitti Ri-negoziati” di Confcommercio passerà al vaglio della giunta comunale guardiese.

Ultima modifica: 8 marzo 2018

In questo articolo