Chieti, approvato ordine del giorno ‘La Panchina Rossa’ per la difesa dei diritti delle donne



Chieti. Il Consiglio Comunale, nella seduta odierna, ha approvato all’unanimità l’Odg presentato dal Capogruppo di Fratelli d’Italia, Marco Di Paolo, con il quale si chiede l’installazione in città di due panchine rosse quale simbolo contro il femminicidio. Nel testo del Capogruppo Di Paolo si sottolinea come, in Italia, quasi sette milioni di donne hanno subito qualche forma di abuso: dalle violenze domestiche allo stalking, dallo stupro all’insulto verbale. Secondo i dati del Ministero degli Interni relativi al 2016, 108 donne sono state uccise da mariti, findanzati, compagni o altri familiari. I casi di maltrattamenti sono stati 12.829; 3.759 le violenze sessuali.

 “Con il mio Odg – afferma il Capogruppo Di Paolo – si invita la Giunta comunale a provvedere all’installazione di due panchine rosse, una a piazzale Marconi l’altra presso la Villa Comunale; di promuovere la collocazione di panchine rosse all’interno dei plessi scolastici; di sensibilizzare le attività economiche affinché sponsorizzino l’istallazione di nuove panchino o la loro tinteggiatura in più luoghi della città; di invitare i writers a dedicare un murales, in spazi autorizzati, per promuovere la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne; di promuovere, in occasione del 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, eventi per ricordare le vitime di femminicidio. Il progetto Adotta una Panchina Rossa – aggiunge Di Paolo – lanciato dagli Stati Generali delle Donne e rivolto a Comuni, associazioni, scuole e imprese di tutta Italia, vuole commemorare tutte le vittime di femminicidio, ma soprattutto informare e sensibilizzare i cittadini, in particolar modo le giovani generazioni, sul tema della violenza di genere proseguendo il percorso di sensibilizzazione contro la violenza di genere già intrapreso dall’Amministrazione comunale”.

Ultima modifica: 11 giugno 2018

In questo articolo