Corsi universitari a San Giovanni Teatino, CasaPound invita il rettore Caputi ad un pubblico confront



Chieti. Un confronto pubblico al cospetto della cittadinanza, per chiarire il futuro del legame tra l’Università degli Studi ‘Gabriele D’Annunzio’ e della città di Chieti. Questo l’invito lanciato da CasaPound Italia al Rettore Caputi dopo le ultime dichiarazioni ed iniziative da lui intraprese che, a detta di molti, mettono a rischio la permanenza dell’università in città.

 “Dopo la notizia della volontà del Magnifico Rettore dell’Università d’Annunzio di collocare dei corsi universitari nel Comune di San Giovanni Teatino – afferma Lapenna – ci sentiamo in diritto di dover chiedere al Rettore Caputi un incontro pubblico,che serva a chiarire alcuni aspetti nell’atteggiamento dello stesso rettore e del nostro Ateneo, e più in generale nei confronti della città di Chieti.

 “Dopo le esternazioni poco edificanti sulla nostra città fatte a Vasto – prosegue – e dopo la decisione di sostituire l’intotolazione dell’Ateneo a D’Annunzio con un anonimo “Università dell’Adriatico”, ora vediamo atti concreti portati avanti per cercare e trovare spazi al di fuori del Comune di Chieti. Invitiamo dunque il rettore Caputi ad un confronto pubblico con la partecipazione dei cittadini, affinchè possa venir chiarito quale è il reale peso che la nostra città avrà nel futuro della nostra Università”.

Ultima modifica: 10 novembre 2018

In questo articolo