Richiesta all’Anas la gestione temporanea della Strada Provinciale ‘Sangrina’



L’Aquila. La Provincia dell’Aquila, Isernia e Chieti e i comuni di Castel Di Sangro, Ateleta, Gamberale, Pizzoferrato, Castel del Giudice, Sant’Angelo del Pesco e Quadri hanno approvato, attraverso atti presidenziali e di giunta, di richiedere ad ANAS, su autorizzazione del Ministero delle Infrastrutture, la gestione temporanea della Strada Provinciale n. 88 “Sangrina” e la Strada Provinciale n. 225 (ex SS 558 Sangritana 2^), dalla stazione di Gamberale a Quadri.

 Ieri, questo asse rappresenta il percorso alternativo alla Strada Statale n. 652 interessata, da qualche mese, da lavori di completamento (Fondovalle Castel di Sangro – Atessa). In effetti, come specificato nell’atto trasmesso, la continuità della S.S. 652, nel tratto dalla stazione di Gamberale a Quadri è stata garantita dal 2001, dalla gestione delle Province di Chieti e Isernia, per una lunghezza complessiva di km 8,830, suddivise in km. 7,400 ricadenti nella provincia di Isernia e km. 1,430 in quella di Chieti. A causa degli oltre 800 passaggi giornalieri, soprattutto di autocarri che rifornivano e smerciavano la produzione dell’importante nodo industriale della Val di Sangro, la strada ha subito un notevole deterioramento e costretto la Provincia di Isernia a limitare il traffico pesante risultando, per mancanza di risorse finanziarie, impossibile garantire la messa in sicurezza soprattutto dei ponti. Tale situazione ha creato un forte disagio alle popolazioni che utilizzavano le strade, in direzione Lanciano e Castel di Sangro, per motivi di lavoro o svolgere attività commerciali, agricole e gli alunni che frequentano le scuole superiori. In attesa del completamento della strada statale SS 652, il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, ha intrapreso un’azione con il Dipartimento dell’ANAS Abruzzo e Molise promuovendo, con Province e Comuni della Val di Sangro, una serie di incontri che hanno determinato una dettagliata ricostruzione delle azioni che hanno interessato i tratti stradali e che offrono motivate e ampie giustificazioni alla richiesta avanzata dalle amministrazioni interessate. In definitiva viene chiesto al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (Servizio Viabilità) di autorizzare l’ANAS ad assumere la gestione della S.P.88 Sangrina (Provincia di Isernia) e della S.P. 225-ex SS 558 Sangritana2^- (Provincia di Chieti) al fine di garantire la continuità della viabilità statale, senza limitazione alla circolazione di alcun veicolo, dallo svincolo della Stazione di Gamberale all’innesto della Variante di Quadri, nel periodo strettamente necessario alla realizzazione dei lavori di completamento della SS 652 “Fondovalle Sangro”, attualmente in corso di realizzazione. Si chiede, inoltre, la partecipazione delle Regioni Abruzzo e Molise, al processo di adeguamento delle strade, mediante il rilascio di contributi finalizzati a interventi che si renderanno necessari, anche per le opere di ripristino della viabilità comunale di Pizzoferrato (Chieti) e Gamberale (Chieti);

 Oggi, dichiara il Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, il paese Italia deve assumere consapevolezza delle emergenze presenti sulla viabilità provinciale, come il caso di queste arterie che rappresentano un importante corridoio tra il Tirreno e l’Adriatico, tra il polo industriale della Val di Sangro e lo snodo portuale di Napoli, senza dimenticare che, buona parte dell’industria turistica Altosangrina, ha bisogno di queste strade per poter crescere e prosperare. Dobbiamo, tutti insieme, condividere l’obiettivo di restituire alle popolazioni e gli attori che investono nella nostra regione, una rete infrastrutturale moderna e funzionale, al passo con i tempi, che supporti le necessità e le sfide che il futuro ci riserva; questa possibilità deve consentirci di poter sviluppare e progredire le nostre economie, i nostri territori.

Ultima modifica: 13 ottobre 2018

In questo articolo