Valanga sul Gran Sasso: muore un escursionista FOTO/VIDEO


http://www.youtube.com/watch?v=ZOwzk9qGcds

I tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo hanno ritrovato il corpo senza vita di un uomo di cinquantuno anni di nazionalità polacca travolto nel pomeriggio di oggi da una valanga staccatasi da Pizzo Cefalone, sul Gran Sasso.

L’allarme, lanciato intorno alle 16,00 di oggi, è partito dal compagno d’escursione. Dopo aver assistito al distacco della valanga l’uomo ha infatti raccontato di aver perso ogni traccia dell’amico.

I tecnici del Cnsas, coadiuvati dai soccorritori della Guardia di Finanza, hanno provveduto con pala e sonda alla bonifica della zona interessata. Il ritrovamento, effettuato da un’unità cinofila è avvenuto intorno alle 19,00.

L’uomo, Peter Dubrovski di nazionalità polacca, si trovava nella zona insieme ad un amico, scampato alla slavina per un caso fortuito.

La vittima è un professore della Pontificia Università Gregoriana di Roma, direttore di dipartimento di Teologia Biblica. Nel piazzale di Fonte Cerreto i soccorritori hanno trovato anche l’auto (targata Stato Città del Vaticano) con la quale erano arrivati da Roma in Abruzzo.

Slavina sul Gran Sasso: muore un escursionista L’INTERVENTO DEL CNSAS

Ultima modifica: 13 gennaio 2018

In questo articolo