Avezzano, spaccia ai domiciliari: torna di nuovo in carcere



Il personale della Polizia di Stato ha dato esecuzione ad una ordinanza di aggravamento di custodia cautelare in carcere nei confronti di un ventottenne avezzanese, con precedenti.

 

L’uomo era stato arrestato nel mese di maggio, a seguito di una indagine condotta dal personale della Squadra Anticrimine del Commissariato di Avezzano, perché dedito ad una attività di spaccio di cocaina e crack, che effettuava dal proprio domicilio, attraverso una finestra posteriore situata al piano terra dell’edificio.

Il giovane, una volta scarcerato e posto agli arresti domiciliari, ha continuato a spacciare con le medesime modalità e nel corso di un controllo posto in essere dalla Volante del Commissariato è stato trovato in compagnia di noti assuntori di sostanze stupefacenti e in possesso di cocaina e sostanze da taglio.

 

Alla luce di ciò il Gip del Tribunale di Avezzano, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha disposto l’aggravamento della misura cautelare ed il giovane è stato pertanto ristretto nella Casa Circondariale di Avezzano.

Ultima modifica: 13 gennaio 2018

In questo articolo