Inchiesta Appalti, sindaco di Capistrello si dimette



Capistrello. Francesco Cicciotti si è dimesso dalla carica di sindaco del comune di Capistrello.

 

L’ex sindaco, attualmente agli arresti domiciliari in seguito all’inchiesta della procura di Avezzano relativa a presunte irregolarità su appalti pubblici scattata il mese scorso, ha consegnato le dimissioni stamane.

Nell’ambito dell’inchiesta sono finiti ai domiciliari anche un ex consigliere comunale e il responsabile dell’area tecnica. L’operazione del 20 novembre scorso aveva visto impegnati 50 carabinieri della compagnia di Tagliacozzo, coordinati dal capitano Silvia Gobbini, con il supporto dei militari delle Compagnie territorialmente competenti, nelle province di L’Aquila, Roma, Firenze e Potenza.

Gli indagati in tutto sono 17, di cui dieci raggiunti da misure cautelari (tre arresti e sette sospensioni dall’attività professionale per 12 mesi).

Ultima modifica: 6 dicembre 2018

In questo articolo