Gasdotto, si dimette il sindaco di Sulmona



Si dimette il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, e invita gli altri sindaci del territorio a fare altrettanto contro la decisione di Governo di autorizzare la realizzazione della centrale di compressione Snam sul territorio di Sulmona a servizio del metanodotto Brindisi-Manerbio.

 

La comunicazione è arrivata nel corso dell’assemblea che si sta tenendo nell’aula consiliare del Comune di Sulmona dopo la diffusione della notizia. “A seguito della gravissima decisione adottata ieri dal Consiglio dei Ministri – scrive il sindaco in un messaggio – relativa alla centrale di compressione Snam ritengo doveroso rassegnare le dimissioni da primo cittadino al fine di rappresentare il venir meno della fiducia da parte dei cittadini del Centro Abruzzo nei confronti delle istituzioni nazionali.

 

Sulmona è stata violentata dal cinismo della politica e dei partiti sordi ormai da tempo dinnanzi alle legittime istanze delle comunitĂ  locali”.

Ultima modifica: 13 gennaio 2018

In questo articolo