Pescara, Settimana della prevenzione: screening gratuito per la diagnosi del melanoma



Pescara. Visite gratuite presso Casa Lilt (Lega Italiana Lotta contro i Tumori), sita in via Rubicone.

Parte infatti domani, martedì 19 maggio, e andrà avanti fino a giugno, la nuova Campagna di prevenzione dei Tumori della pelle e del Melanoma, promossa, come ogni anno, dalla Lilt di Pescara, con il patrocinio del Comune e il contributo di Interact, la sezione giovani del Rotary, che negli ultimi mesi ha promosso una raccolta fondi in favore dell’associazione.

Di forte impatto comunicativo lo slogan scelto per questa campagna di prevenzione: ‘Se hai cara la pelle’, messaggio che si rivolge soprattutto alle giovani donne. “Il melanoma, infatti, è un tumore della pelle particolarmente aggressivo, ed è la prima causa di morte tra i giovani fino ai 35 anni, che è la fascia di età più colpita” ha affermato Marco Lombardo, presidente Lilt.

“Negli ultimi anni si stanno realizzando nuove cure biologiche, cosiddette ‘intelligenti’, che stanno cambiando la prognosi della malattia, che comunque resta infausta, se la malattia viene scoperta in uno stadio già avanzato”.

Una delle cause, è senza dubbio un’incauta esposizione al sole. “Bambini e adulti devono usare sempre la protezione. In secondo luogo, dobbiamo conoscere il fototipo di ognuno di noi: ossia ci sono persone con i capelli rossi, biondi, o castani, gli occhi chiari e la carnagione chiara, che sono più esposti al rischio rispetto a chi ha i capelli e gli occhi scuri; poi bisogna conoscere la propria pelle prima di esporsi: chi ha tantissimi nei deve controllarsi ed è più a rischio di altri; quindi la familiarità, ossia se in famiglia ci sono stati casi di melanoma, ci si deve controllare di più. Tutto questo fa parte della prevenzione primaria, e dev’essere gestita anche dai medici di famiglia” ha spiegato Lombardo.

Poi c’è la prevenzione secondaria, ed è l’ambito di cui fa parte la Campagna che prenderà il via domani, che prevede visite gratuite, dove è possibile diagnosticare l’eventuale presenza di melanomi. “Fare una diagnosi precoce, quando il tumore è piccolissimo, si fa con le nostre campagne: ossia con le visite specialistiche e l’ausilio di un apparecchio per l’osservazione dei nei: nella prevenzione secondaria, dobbiamo allarmarci quando un neo cambia forma, dimensione o colore” ha proseguito Lombardo.

E’ stata espressa soddisfazione per la presenza dei giovanissimi componenti del Rotary. “E’ felice la presenza dei giovani, ai quali per primi si rivolgono i nostri messaggi” ha affermato l’assessore alle Politiche sociali, Giuliano Diodati. “Quest’anno abbiamo deciso di sostenere la Lilt, con un assegno di 500 euro per la campagna contro il melanoma” ha affermato Caterina Scatozza, presidente di Interact.

Con l’estate alle porte, il presidente Lombardo ha inoltre ricordato di fare attenzione anche all’orario dell’esposizione al sole “Dalle 11 alle 16 è il momento più deleterio”.

Per sottoporsi allo screening gratuito, è sufficiente prenotarsi chiamando il 393.8902709, tutti i giorni, dalle ore 16:00 alle ore 18:00. Le visite, che verranno effettuate da un dermatologo dell’ospedale, in collaborazione con il chirurgo plastico, saranno eseguite nei seguenti giorni: domani, 19 maggio, dalle ore 15.30 alle ore 18.30; venerdì 22 maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00; martedì 26 maggio, dalle ore 15.30 alle ore 18.30; venerdì 29 maggio, dalle ore 9:00 alle 12:00; sabato 6 giugno, dalle ore 9:00 alle ore 12:00; martedì 9 giugno, dalle ore 15.30 alle ore 18.30.

Ultima modifica: 29 ottobre 2017

In questo articolo