Pescara copia Firenze: un area food a Km Zero nel mercato di piazza Muzii



Pescara. Quattro nuove concessioni, nuovi bandi per affidare altre aree interne del mercato di piazza Muzii: cresce il progetto di un mercato sempre aperto, centro di riferimento per la qualitĂ  e il km zero e anche sede di eventi. Questo l’intento dell’Amministrazione comunale per il mercato di piazza Muzii dopo il sopralluogo al Mercato Centrale di Firenze, dove l’assessore al Commercio Cuzzi ieri ha incontrato il collega della giunta fiorentina e il direttore della struttura per “importare” buone pratiche e creare sinergie.

“Abbiamo intenzione di mettere subito in pratica tutto quello che abbiamo visto – dice Cuzzi – Vogliamo far crescere una struttura che può diventare la chiave del rilancio di una delle zone centrali della cittĂ  e anche per il comparto commerciale. Per fare questo stiamo studiando, guardando anche alle buone pratiche disponibili sul panorama nazionale: Firenze in primis, ma anche Roma, Torino, Bologna. Presto lanceremo il brand del mercato, una strategia di crescita affidata ad una regia unica che metterĂ  insieme creativitĂ  e competenza di tutti i tasselli che compongono la struttura, che avrĂ  un logo, un sito e diverrĂ  un punto di riferimento dentro cui ognuno potrĂ  scegliere a suo gusto che cosa fare”.

“Il piano terra ha una vocazione storica che verrĂ  rispettata e integrata, con una riorganizzazione degli spazi capace di renderli piĂą fruibili e agevoli sia per gli operatori che per gli utenti. Mentre per il piano superiore lavoreremo affinchĂ© l’intera area possa essere dedicata al food attraverso l’esaltazione dei prodotti abruzzesi. Immaginiamo un’intera area chiamata ABRUZZO, che diventi vetrina di tutto ciò che la nostra biodiversitĂ  agroalimentare ed enogastronomica produce e dove sia possibile gustare tutte le nostre eccellenze. Un po’ come accade con il mercato di Firenze che è divenuto il luogo piĂą visitato della cittĂ  e che con i suoi 3 milioni di ingressi ha picchi che lo pongono anche al di sopra degli Uffizi”.

“Aree interne sfruttate al meglio”, conclude l’assessore, “presto provvederemo a pubblicare un bando per sistemare e dare vita alla nuova galleria dei produttori in un’altra area del mercato e poi procederemo con l’affidamento del bar e degli altri spazi disponibili; ma anche lo sfruttamento delle aree esterne, con la possibilitĂ  di affidarne la gestione e farle diventare un punto di riferimento per il commercio e il consumo di prodotti tipici”.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo