Pescara, prepara un party per Pasquetta rubando alcolici al supermercato



Pescara. Giorni di festa ma soprattutto di lavoro per i Carabinieri di Pescara, i quali hanno arrestato per due diversi episodi due uomini responsabili di rapina impropria.

Il primo è arresto è scattato alle 20.30 del sabato quando al supermercato Simply dell’Arca si è presentato Geremino Enrico Sfirri, 50enne di Casalincontrada, il quale, dopo essersi impossessato di numerose bottiglie di vino ed alcolici dagli scaffali espositori ha tentato di passare le casse. Bloccato dalla guardia giurata che si era accorta di quanto stava accadendo e invitato a lasciare quanto sottratto, ha tentato la fuga aggredendo e spintonando la sicurezza. I

Carabinieri, intanto allertati, sono tempestivamente giunti sul posto e, dopo aver bloccato l’uomo, lo hanno perquisito, recuperando quanto rubato e rinvenendo gli arnesi da scasso utilizzati. L’uomo, che aveva forse in animo un maxi party a base di champagne e superalcolici trascorrerà invece la Pasquetta a San Donato dovendo rispondere del reato di rapina impropria.

L’altro arresto è scattato invece durante la notte di Pasqua quando una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile, transitando nella zona di Pescara Vecchia sul Lungofiume Sud, ha notato un uomo rovistare freneticamente all’interno di un’autovettura. Insospettiti, si sono avvicinati ed alla vista del vetro infranto non hanno avuto più dubbi: furto in flagranza su autovettura. Alessandro Tavoletta, 40enne pescarese, vistosi scoperto, ha tentato la fuga a piedi spintonando uno dei militari sceso per bloccarlo ma la sua fuga è stata breve poiché è stato placcato dall’altro Carabiniere lanciatosi al suo inseguimento. Anche per lui si sono aperte le porte del carcere, dovendo rispondere di rapina impropria commessa a danni del militare per scappare.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo