Emergenza idrica nel Pescarese, la situazione migliora: Aca al lavoro



Pescara. Dopo l’emergenza idrica registrata in Abruzzo a causa del maltempo, della neve e del gelo delle ultime ore, la situazione migliora lentamente. L’Azienda comprensoriale acquedottistica (Aca) continua a intervenire sulle tante richieste di intervento e sta predisponendo servizi tecnici h24 anche per il week end. Al momento si è ridotto notevolmente il numero di utenze rimaste senz’acqua e si sta intervenendo, a macchia di leopardo, su tutto il territorio di competenza. Anche a Città Sant’Angelo, una delle zone in cui si erano registrate le maggiori criticità, la situazione sembra tornare alla normalità.

L’Aca sottolinea però che nelle prossime ore e? prevista una forte diminuzione delle temperature, accompagnata da una possibile ondata di gelo e, “per limitare i fenomeni di congelamento e rottura degli impianti interni e dei contatori”, invita gli utenti “ad adottare alcuni accorgimenti: e? consigliabile proteggere con materiale isolante i contatori collocati al di fuori dei fabbricati e se le temperature dovessero abbassarsi al di sotto dello zero, e? opportuno lasciar scorrere durante la notte un filo d’acqua da un rubinetto interno all’abitazione. Questo accorgimento esclude il permanere dell’acqua all’interno delle tubature che, senza flusso, potrebbero congelare e danneggiare l’impianto”.

“Per le abitazioni o i locali non utilizzati nel periodo invernale, soprattutto nei comuni pedemontani – sottolinea ancora l’Azienda – e?invece preferibile provvedere alla chiusura della valvola di intercettazione del flusso dell’acqua (chiave d’arresto) posta in prossimita? del contatore, svuotare il proprio impianto idraulico dall’acqua presente attraverso i rubinetti e proteggere il contatore con materiali isolanti”. Per eventuali segnalazioni di guasti o disservizi idrici e? disponibile il Numero verde 800-800-838 gratuito ed attivo h24.

Ultima modifica: 30 ottobre 2017

In questo articolo