Pescara, pronti a partire i lavori sul depuratore



Pescara. Inizieranno a febbraio i lavori per il potenziamento del depuratore.

E’ quanto emerso dall’incontro svoltosi quest’oggi in Regione tra il presidente D’Alfonso e i vertici di Ersi, Aca e Arap, che hanno presentato il piano degli interventi mirati a migliorare il ciclo idrico nella provincia di Pescara.
Tra gli interventi programmati c’è il potenziamento del depuratore di Pescara:

a febbraio i lavori del primo lotto, di 8,5 milioni di euro;

il progetto relativo al secondo lotto, di 4 milioni di euro, è in fase di redazione.

Il presidente della Aca, Luca Toro, ha fatto poi il punto sugli altri investimenti programmati, di 7,5 milioni di euro così ripartiti:

l’eliminazione delle fosse imhoff nel biennio 2017-2018 (3,5 milioni di euro) e la restante parte per il potenziamento del depuratore di Francavilla.

Il presidente D’Alfonso ha affrontato poi il tema della costruzione del nuovo depuratore di Pescara; a breve, il Consiglio comunale della città deciderà dove sorgerà l’impianto. La realizzazione dell’opera prevede un investimento di circa 20 milioni di euro (finanziato con fondi FSC).

Ultima modifica: 30 ottobre 2017

In questo articolo