Montesilvano, vandali e bivacchi: FdI ripulisce il Parco della Libertà FOTO



Montesilvano. Bivacchi, vandali e degrado nel Parco della Libertà di Montesilvano: Fratelli d’Italia interviene con una manifestazione per ripulire l’area.

“Nonostante l’amministrazione abbia provveduto, a fine marzo, a riqualificare l’area con un intervento straordinario, contingente ai ripetuti episodi di vandalismo, c’è ancora tanto da fare. Il laghetto, con meravigliose tartarughe, è ancora invaso da rifiuti e i cestini pieni danno il benvenuto a chi ha il coraggio di avventurarsi nell’area verde”: a denunciare la situazione del Parco della Libertà, giardino pubblico a ridosso del centro Porto Allegro e del Dog Village di via Aldo Moro, è il coordinamento cittadino di Montesilvano di Fratelli d’Italia.

“Lo stato di abbandono e di incuria pregiudica la sicurezza dei cittadini utenti”, afferma Marco Forconi, ex coordinatore regionale Forza Nuova che da poco ha aderito al partito di Giorgia Meloni, reduce da un sopralluogo nel parco, L’affidamento della gestione a una nuova ditta non avverrà in tempi brevi”, prosegue Forconi, “tuttavia è necessario avviare una pianificazione di tutela di questo e altri parchi e dare seguito alle promesse dell’amministrazione in merito alla gestione delle zone verdi”.

Da qui parte l’iniziativa organizzata sabato mattina alle 9:30, “per stimolare il ripristino della legalità e le condizioni di vivibilità nel parco e nelle zone limitrofe”. I militanti di Fd’I-An terranno un presidio, raccoglieranno i rifiuti e sostituiranno anche la bandiera tricolore presente nel parco, ormai consumata.

“Infine”, conclude Forconi, “andremo a depositare in Comune una richiesta di gestione dei parchi e delle zone verdi, creando una sinergia con comitati di quartiere e associazioni ambientaliste”.

“Pronti alla gara per individuare un nuovo gestore”

«Il Parco della Libertà avrà un nuovo gestore. Abbiamo avviato tutte le procedure che ci porteranno nei prossimi giorni all’emanazione dell’avviso pubblico per individuare il nuovo soggetto a cui affideremo la cura di questo polmone verde di Montesilvano», fa sapere l’assessore al verde pubblico Ernesto De Vincentiis che specifica: «Dopo che nelle scorse settimane abbiamo constatato che il gestore, la cooperativa Castelfino, non assolveva a quanto previsto nella convenzione, abbiamo sollevato le contestazioni necessarie e siamo arrivati alla risoluzione contrattuale. Abbiamo provveduto alla pulizia del parco e addebiteremo spese sostenute e danni riscontrati alla cooperativa. Siamo in attesa del preventivo da parte dell’impresa che si occuperà della pulizia del laghetto. Nel frattempo gli uffici sono al lavoro per emanare il bando che è ormai pronto».

Il nuovo gestore dovrà occuparsi di: apertura e chiusura cancelli del parco negli orari  risultanti dal progetto di gestione;         gestione imprenditoriale del chiosco all’interno del parco; manutenzione ordinaria e straordinaria, pulizia e sorveglianza del parco e del chiosco, delle attrezzature, delle istallazioni e degli impianti, nonché custodia durante gli orari di apertura al pubblico;  sfalcio dell’erba, manutenzione delle aiuole, annaffiatura del prato e delle aiuole, potatura delle siepi e degli arbusti; manutenzione ordinaria e straordinaria dei locali igienici annessi; verifica del corretto utilizzo delle strutture poste all’interno del parco ed eventuale intervento per impedire utilizzazioni anomale o pericolose; garanzia della costante presenza di addetti durante l’apertura; mantenimento del carattere pubblico e della funzione pubblica del sito e degli impianti oggetto di gestione, che avrà una durata contrattuale di 5 anni.

«Il nostro auspicio è che  – dice ancora De Vincentiis –  quanti parteciperanno alla gara lo faranno con serietà ed impegno, dedicandosi a quanto stabilito dalla convenzione, non solo per puro assolvimento di un dovere, ma per amore della comunità e della nostra città. I parchi rappresentano importanti luoghi di aggregazione e socialità».

Ultima modifica: 28 ottobre 2017

In questo articolo