Pescara, truffe agli anziani: polizia in chiesa



Pescara- Dopo gli ultimi episodi di truffe e tentate truffe commesse ai danni di anziani, soprattutto nei quartieridi S. Donato, Rancitelli e Villa del Fuoco, gli agenti della Squadra Mobile della Poliziaproprio per raggiungere in maniera semplice e capillare le potenziali vittime di questi crimini, hanno avviato una iniziativa che mira a fornire consigli pratici su come difendersi da ladri e truffatori.

Un primo incontro si è tenuto domenica scorsa presso la chiesa dei Santi Angeli Custodi di Via Lago di Posta, in una nelle zone più colpite negli ultimi tempi dai malviventi, al termine della messa mattutina, quella più frequentata dai cittadini maggiormente bersagliati da questo genere di reati.

Appena terminata la funzione religiosa, i poliziotti hanno affiancato il sacerdote, Don Massimiliano De Luca per mettere in guardia le persone dai comportamenti dei malviventi, soffermando l’attenzione in particolare sulle truffe più diffuse nella zona, come quella dei finti medici incaricati dall’Inps di effettuare visite mediche per l’aumento della pensione, mostrando anche gli “attrezzi del mestiere” utilizzati dai truffatori, quali finti tesserini di riconoscimento, sequestrati in precedenti operazioni.

Dopo l’incontro di domenica scorsa, altri ne seguiranno in altre zone e quartieri cittadini sempre per sensibilizzare le “vittime” di questi reati.

Ultima modifica: 14 gennaio 2018

In questo articolo