Pianella, in arrivo i milioni di Regione e Governo per scuole, borgo e fibra ottica



Pianella. Numerosi finanziamenti in arrivo per il Comune di Pianella, che aveva presentato proposte progettuali a Governo e Regione.

Il CIPE ha destinato nei giorni scorsi per l’annualità 2018 la somma di 1,4 milioni di euro per la definitiva opera di adeguamento sismico della scuola primaria del capoluogo, che ospita oltre 250 bambini, e per l’anno 2019 la somma di 700mila euro per l’adeguamento sismico della palestra, oggi resa inagibile dal sisma.

Sempre il CIPE ha dato il via libera al governo per l’utilizzo di ulteriori 20 milioni di euro annui che andranno a finanziare progressivamente i progetti dei comuni del mezzogiorno collocati nella graduatoria del Piano nazionale per la riqualificazione sociale delle aree urbane degradate. In tal modo, grazie allo scorrimento progressivo, il comune di Pianella nel 2020 riceverà l’importo di 1,17 milioni da destinarsi alla ristrutturazione del prestigioso Palazzo De Caro e della sede dell’ex mercato coperto.

Ancora nel 2018 è previsto l’intervento finanziato nell’ambito degli stanziamenti FSC 2014-2020 per 1,4 milioni per il potenziamento delle infrastrutture destinate alla fibra ottica che andranno ad aggiungersi a quelli già posti in essere da Telecom su tutto il territorio.

Infine, la Regione Abruzzo ha inserito nel progetto della valorizzazione turistica dei borghi abruzzesi, il circuito Cittàslow International, del quale fanno parte 7 comuni abruzzesi tra cui Pianella, destinando ad essi la somma di 140mila da utilizzare per interventi di tutela e valorizzazione del borgo storico e nell’ultima seduta dell’anno la Giunta comunale ha approvato il progetto di riqualificazione della Piazza Beata Vergine Maria Lauretana, nella frazione di Castellana, per un importo di  63.600 euro.

Ultima modifica: 13 gennaio 2018

In questo articolo