Pescara, Istituto alberghiero pronto a dare il benvenuto a 160 studenti



Pescara. Pronto a dare il benvenuto a 160 studenti l’Istituto alberghiero Ipssar De Cecco, che domani, lunedì 17 settembre, riaprirà i battenti anticipando così l’inizio dell’anno scolastico, che prendeva il via dal mese di ottobre.

“Cosa avvenuta grazie alla Provincia”, sottolinea la dirigente scolastica, Alessandra Di Pietro, “che ha espletato con grande tempestività tutte le procedure burocratiche per l’individuazione della struttura alberghiera cui assegnare i ragazzi, e dell’azienda di trasporto che garantirà il trasferimento degli studenti nei plessi scolastici”.

Gli studenti in convitto, provenienti da ogni parte d’Abruzzo, oltre che da Puglia e Molise, verranno accolti e vivranno presso l’hotel ‘Le Nazioni’ di Montesilvano, individuata dalla Provincia tramite gara d’appalto.

“Per i 160 studenti interessati, 100 convittori e 60 semiconvittori, poter disporre sin dall’inizio dell’anno scolastico della struttura in cui poter vivere e dei mezzi per raggiungere la scuola, significa, per la prima volta, poter iniziare l’anno scolastico quasi in contemporanea con tutti gli altri studenti, rispondendo così finalmente alle pressanti richieste in tal senso delle famiglie”, ha spiegato la dirigente Di Pietro.

“Il Convitto è parte integrante dell’Ipssar, al quale è annesso. Fu inaugurato nel 1969 con soli 10 studenti; negli anni successivi si è registrato un incremento notevole, tanto che i convittori hanno raggiunto rapidamente le 100 unità, grazie anche all’apertura della sezione femminile”.

“Oggi la struttura accoglie, nelle due sezioni, femminile e maschile, circa 100 ragazzi provenienti da diverse aree geografiche di Abruzzo, Molise, Puglia e con diversa estrazione culturale e socio-economica. Ci sono anche circa 60 semiconvittori, ai quali vengono forniti il pranzo e l’assistenza pomeridiana allo studio”.

“Oltre ad assicurare la residenzialità nel corso degli studi”, ha spiegato il professor Antonio Contessa, uno dei 14 educatori del Convitto, “la struttura contribuisce, mediante l’intervento del personale educativo, al buon rendimento scolastico degli studenti”.

“I convittori e i semiconvittori”, ha aggiunto la professoressa Graziella Chiavaroli, educatrice, “sono seguiti da vicino nello svolgimento delle loro attività quotidiane, non solo quelle strettamente didattiche, ma anche sportive o musicali, da professionisti nel campo dell’educazione. Il convitto è inoltre dotato di un servizio mensa che offre piatti preparati da esperti Chef e assicura un cibo sano e nutriente a colazione, pranzo e cena. Sono inoltre presenti un’infermeria con personale sanitario diplomato e un servizio di guardaroba e lavanderia”.

Per l’anno scolastico 2018-2019, i convittori saranno dunque alloggiati presso una struttura alberghiera ubicata sul lungomare Nord a Montesilvano, individuata ogni anno dalla Provincia mediante gara pubblica. Linee speciali di autobus, fornite dalla Provincia di Pescara, garantiranno, a partire da lunedì 17 settembre, collegamenti diretti con l’Istituto e con i Laboratori.

Ogni camera, dotata di bagno e perfettamente arredata, ospiterà due ragazzi o ragazze. Le zone notturne, separate e divise tra maschi e femmine, saranno controllate dal personale preposto all’assistenza ed alla vigilanza, istitutori e custodi.

“Abbiamo iscritti provenienti soprattutto da fuori regione e questa tendenza”, ha aggiunto la dirigente Di Pietro, “non può che essere valutata positivamente perché porta a Pescara giovani che vi rimangono per cinque anni e costituiscono una presenza viva nella città, insieme ai genitori che li accompagnano e fanno loro visita. Il convitto poi, che sviluppa quotidianamente la sua attività nell’arco delle 24 ore per i suoi è fonte di lavoro per il personale”.

Ultima modifica: 16 settembre 2018

In questo articolo