Pescara, D’annunzio in Italia e nel mondo: convegno internazionale per gli 80 anni dalla morte



Pescara. “D’Annunzio in Italia e nel mondo a ottant’anni dalla morte”: e’ il titolo del 45esimo Convegno Internazionale Dannunziano in programma dal 25 al 27 ottobre al Mediamuseum di Pescara e all’Universitàdegli Studi “G. d’Annunzio”.

Si tratta di un appuntamento organizzato dalla Fondazione Tiboni e dal Centro Nazionale di Studi Dannunziani, che vede la collaborazione e il patrocinio del Comune di Pescara, dell’Universita’ degli Studi “G. d’Annunzio”, della Regione Abruzzo, del Liceo Scientifico Galileo Galilei, dell’ IPSSAR De Cecco e del Liceo Statale Marconi.

L’iniziativa e’ stata illustrata, questa mattina, a Pescara, nel corso di una conferenza stampa dal presidente del Centro Nazionale di Studi Dannunziani, Dante Marianacci, e Valeria Di Felice, in rappresentanza dell’omonima casa editrice. Nel corso dell’incontro e’ stata presentata una piccola antologia dell’opera I Pastori, tradotta in 19 lingue, impreziosita da traduzioni inedite e illustrazioni dell’artista abruzzese Gigino Falconi.

“Un libro che coniuga in diverse lingue versi che amiamo e che – ha detto l’assessore comunale alla Cultura Giovanni Di Iacovo – rappresentano uno spaccato importante della poesia italiana. Siamo lieti che si possano rivivere le immagini de I Pastori anche in cinese, perche’ D’Annunzio possa essere conosciuto e approfondito non solo in Italia, ma a livello internazionale con la sua poetica e il suo genio letterario”.

“Il convegno – ha detto Marianacci – vedra’ la partecipazione di 30 relatori provenienti da diverse parti del mondo. Analizzeremo la figura di D’Annunzio nella cultura italiana e nel mondo, in particolar modo nel Sud America, negli Stati Uniti, nel mondo germanico, sara’ presente anche un relatore proveniente dal Canada. D’Annunzio stesso disse che solo 60 anni dopo dalla sua morte i critici e gli studiosi avrebbero iniziato a capire qualcosa della sua arte. Al di la’ dei fatti storici, durante l’evento affronteremo molte delle sue opere come l’Alcyone, quella a mia avviso piu’ importante a livello mondiale. Ed ancora, discuteremo del tema delle influenze di D’Annunzio”.

Ultima modifica: 18 ottobre 2018

In questo articolo