Pescara, Notte Bianca: gli eventi in programma



Pescara. Musica e intrattenimento fino all’alba lungo i 9 km della riviera: è la Notte Bianca dell’Adriatico, che animerà la città con tanti ospiti e spettacoli itineranti.

Di seguito il programma con gli artisti attesi e le rispettive location:

Piazza Meridiana, ore 22:00, Mattia Briga, con la presentazione del libro ‘Novocaina’;

Arena del Mare/Madonnina, ore 22:30, Loredana Bertè;

Nave di Cascella, ore 22:30, il cabaret di Vincenzo Olivieri; alle ore 23:00 sarà la volta dell’attore e regista Edoardo Leo, in ‘Ti racconto una storia’;

Spiaggia libera Hawai/Lampara, ore 24:00: Noyz Narcos;

Ex Cofa, ore 00:30, Frah Quintale;

Nave di Cascella, ore 1:00, Irene Grandi;

Ex Cofa, ore 3:00, Alborosie.

Non mancano gli eventi collaterali:

ad animare Piazza Le Laudi, alle ore 21:30, pizzica a taranta con i ‘Gargarenzi’; alle ore 22:30 seguirà il teatro dialettale con ‘Nu Marite pe’Catarine’;

due aree dedicate allo sport: a Piazza Salotto, a partire dalle ore 20:00, sarà allestito lo stand a cura del Coni Abruzzo; a largo Paolucci, dalle ore 21:00 alle ore 24:00, ‘Pescara fight night’, a cura dell’Endas Abruzzo;

tanti gli eventi itineranti: buskers Festival, il tango, la sfilata di samba, 4 street band;

non mancheranno le aree food: a sud, da piazza le Laudi verso Francavilla; poi lo streetfood fra le rotonde di via Vespucci e via Pepe; streetfood Italia, dentro l’ex Cofa e un altro a nord fra gli stabilimenti Penelope e Pepito Beach.

In occasione della Notte Bianca, tutti i balneatori e gli esercenti del centro commerciale naturale potranno organizzare micro eventi e occupare il suolo pubblico gratuitamente.

Gratuiti saranno anche bus e navette, dalle ore 17:00 alle 04:00, sia a nord che a sud della Riviera, con capolinea unico concentrato a Piazza Italia e partenze ogni 10-15 minuti.

“Quest’anno abbiamo fatto molto sotto il profilo artistico”, afferma l’assessore al Turismo e Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi. “Tutti i tipi di pubblico saranno accontentati, com’è stato sempre, nell’ottica di fare non una sagra gigantesca, ma una festa variegata e di qualità”.

Ultima modifica: 11 luglio 2018

In questo articolo