Pescara, siglato l’accordo tra Confcommercio e Fai Abruzzo



Pescara. Siglato questa mattina l’accordo tra Confcommercio Pescara e F.A.I. Abruzzo, la struttura regionale della Federazione Autotrasportatori Italiani.

L’accordo, sottoscritto dal presidente di Confcommercio, Franco Danelli e dal presidente FAI Abruzzo, Nicola D’Arcangelo, è stato siglato alla presenza di Paolo Uggè, in qualità di presidente nazionale FAI/Confcommercio, presidente nazionale di Conftrasporto (la confederazione nazionale dei trasporti aderente a Confcommercio), nonché di vicepresidente nazionale della stessa Confcommercio.

La FAI Abruzzo, di cui era presente anche il segretario regionale, Carlo Antonetti, raccoglie tutte le Aziende aderenti alla F.A.I. presenti sul territorio:

si tratta di circa 200 Aziende, strutturate per offrire non solo servizi di autotrasporto, ma anche servizi di logistica, intermodalità e Supply Chain, con un parco di veicoli a motore che supera i 3.000 automezzi, per una capacità di carico di oltre 140.000 tonnellate e circa 3.500 addetti.

La Sede Operativa di FAI Abruzzo sarà dislocata presso Confcommercio Pescara, con possibilità per i soci della FAI Abruzzo di usufruire di tutte le convenzioni e i servizi erogati dalla Confcommercio pescarese direttamente o per tramite delle proprie strutture collegate.

A tale scopo le strutture ?rmatarie si impegneranno a mettere reciprocamente a disposizione dei rispettivi Iscritti le strutture esistenti, le risorse umane e le conoscenze di carattere generale e settoriale.

“Si tratta di un accordo strategico che va a rafforzare la nostra associazione in considerazione del crescente peso del settore dei trasporti nel sistema Confcommercio”, afferma Danelli. “L’obiettivo è infatti quello di condividere e rafforzare progetti e proposte tendenti a migliorare e razionalizzare il trasporto su gomma, su ferro, aereo e marittimo”.

“L’accordo punta quindi a sviluppare sinergie foriere di rafforzare entrambe le parti, al fine di far pesare ancor di più le istanze che provengono dal mondo del trasporto, del commercio, del turismo e dei servizi sui tavoli istituzionali.”

Ultima modifica: 29 ottobre 2017

In questo articolo