Pescara, la seduta sul bilancio slitta al 2018



Pescara. “I dissidi della maggioranza di sinistra frantumano la coalizione del sindaco Alessandrini e smentiscono le gioiose previsioni del primo cittadino: il bilancio di previsione 2018 non sarà approvato prima della fine dell’anno”.

E’ la critica mossa all’amministrazione Alessandrini da parte del Capogruppo di Forza Italia al Comune di Pescara Marcello Antonelli, ufficializzando l’apertura e contestuale chiusura odierna della sessione consiliare dedicata al bilancio.

“La presenza di appena 11 consiglieri di maggioranza in aula, l’assenza di tutti gli assessori, in una seduta aperta sul fil di lana all’ultimo minuto utile per l’appello, ha fatto da apripista allo slittamento al pomeriggio del prossimo 8 gennaio 2018, sempre se il sindaco avrà per quella data i numeri per tornare in Consiglio”: commenta il forzista.

“Il centrodestra”, annuncia Antonelli, “dopo aver constatato la clamorosa solitudine del primo cittadino, si prepara a dare battaglia a un documento pieno zeppo di scelte clientelari e di realizzazioni impossibili, a partire dalla riqualificazione delle aree di risulta, un bilancio che sospettiamo la maggioranza non abbia neanche letto, fatti salvi i capitoli di spesa in cui ciascun consigliere si è impegnato a inserire qualche ‘necessità’, un tipico documento di fine mandato che andremo a emendare in maniera consistente per renderlo almeno corretto e coerente dal punto di vista contabile”.

Ultima modifica: 13 gennaio 2018

In questo articolo