Teramo, inquinamento acustico. Gli abitanti della Gammarana chiedono tutele



Disagi e preoccupazione per dei possibili danni alla salute. L’Associazione Quartiere Gammarana torna a chiedere a Comune di Teramo, Arta e Asl di effettuare rilievi fonometrici nel tratto del Lotto zero dietro via Acquaviva fino all’intersezione dei fiumi Tordino e Vezzola per verificare che ci sia il rispetto delle regole.

In particolare gli abitanti della zona denunciano il fastidio provocato dai rumori del traffico per la presenza del tratto autostradale A24 e dallo svincolo del Lotto 0 proprio dietro le loro abitazioni che, vista la presenza massiccia di mezzi durante tutto l’arco della giornata, diventa insostenibile per coloro che vivono proprio nelle vicinanze.

Nella missiva inviata ai tre enti, l’associazione chiede “se sono stati effettuati controlli per verificare se l’inquinamento acustico provocato dal traffico autostradale supera i limiti di legge”, ricordando come esista l’obbligo per gli enti gestori di servizi pubblici di trasporto o delle relative infrastrutture, comprese le autostrade, di provvedere a sistemi di controllo e riduzione dei rumori nel caso di superamento dei valori limite.

“L’accertata presenza di fenomeni di inquinamento acustico”, scrive nella nota il presidente dell’associazione Quartiere Gammarana, Alfonso Marcozzi, chiedendo un rapido intervento a riguardo, “è sufficiente a concretare l’eccezionale ed urgente necessitĂ  di intervenire a tutela della salute pubblica secondo quanto previsto dalla legge”.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo