Giulianova, avvistato un Ufo. Strana sfera luminosa spaventa un passante



Doveva essere una notte di relax, di semplice passeggiata lungo la riva del mare, come spesso ha fatto anche in passato. Ed invece, quella notte, difficilmente verrà dimenticata per le emozioni forti che ha regalato, condita anche da una buona dose di spavento.

Il fatto è accaduto due notti fa, nel tratto nord della spiaggia di Giulianova. E chi ha deciso di raccontarlo, pur preferendo di restare anonima, è persona stimata, professionista serio che non fa uso di alcol, né di sostanze stupefacenti.

Mancavano 20 minuti alle 2, quando a pochi passi dalla riva appare una luce, quasi sferica, di un colore bianco ma opacizzato. Una sfera luminosa, con uno strano movimento, quasi a zig zag, a ricordare il volo frenetico di un colibrì.

“Era ad un’altezza di circa 15 metri dal suolo”, racconta il testimone, “ho provato ad avvicinarmi e quella strana sfera, che peraltro dava l’impressione di allungarsi quasi a diventare ovale, è rimasta lì, quasi ferma. Con me ho sempre una pila al led e quando ho sparato il fascio di luce contro. La cosa che più mi ha impressionato è che il mio fascio di luce non rifletteva quello strano oggetto, anzi, veniva deviato”.

La persona che ha vissuto questa esperienza ha cercato di avvicinarsi ulteriormente a quella luce che ad un certo punto è partita a velocità supersonica, sparendo nel buio, senza emettere alcun suono o rumore. Cosa fosse, nessuno può dirlo. Il tutto è durato poco più di 25 secondi. Parlare di Ufo non è poi del tutto esagerato. Anche perché Ufo è l’acronimo di Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object, ovvero oggetto volante non identificato.

Ma una cosa è certa: non è la prima volta che si registrano simili avvistamenti. Qualche giorno prima due ragazzi di Roseto hanno vissuto un’esperienza simile. In questo caso la strana luce era come se volteggiasse al di sopra di uno scoglio, sul litorale rosetano, prima di sparire, anche qui, a velocità impressionante con un movimento a zig zag.

Il 3 luglio del 2010, a Martinsicuro, in prossimità del porticciolo alcuni testimoni notarono più luci, ad un’altezza dalla superficie del mare, di circa 25 metri. Erano in formazione triangolare e il fatto accadde poco prima di mezzanotte.

Nell’ottobre del 1995 sfera luminosa avvistata a circa 500 metri dalla riva, a Cologna Spiaggia: luce chiara opacizzata, movimento a zig zag e poi via a velocità inenarrabile.

Nel 1978 al largo delle coste teramane e pescaresi, tra maggio e luglio, ci furono altri avvistamenti simili. Se ne contarono a decine e decine con sfere luminose che addirittura uscivano fuori dall’acqua. Ne parlarono anche le cronache nazionali. E anche i più scettici iniziarono a pensare che qualcosa di strano in fondo stava accadendo.

Ultima modifica: 29 ottobre 2017

In questo articolo