Mosciano, l’amministrazione diserta il premio per le attività storiche



Mosciano. Dopo le polemiche sui social è arrivato anche il manifesto. L’amministrazione comunale di Mosciano non ha patrocinato e non ha partecipato, su invito, al premio per le attività storiche del paese svoltosi domenica al Casale della Arti. Una decisione che ha sollevato critiche e malumori.15240138_10211671649375101_1862144344_n

Il premio, denominato Sant’Angelo in Musiano e organizzato dall’associazione Centro Abruzzo Mosciano, aveva l’obiettivo di ‘ringraziare’ tutte le attività e i servizi che hanno caratterizzato il territorio negli ultimi 25 anni.

L’iniziativa ha ottenuto ben 15 patrocini tra associazioni di categoria e istituzioni, tutti presenti all’evento di domenica, tranne il Comune di Mosciano.

Dimenticanza? Vecchie ruggini? Solo il sindaco conosce la verità. La polemica però si è scatenata e a gettare benzina sul fuoco il manifesto affisso oggi dall’associazione con parole al fulmicotone nei confronti dell’amministrazione ed in particolare del Primo Cittadino.

Il Centro Abruzzo Mosciano ha anche ringraziato le 110 attività che hanno aderito e le 200 persone che hanno partecipato al Premio, rinnovando gli inviti per i prossimi eventi: la giornata del disabile (3 dicembre), spettacolo teatrale (8 dicembre) e giornata di solidarietà con le popolazioni colpite dal sisma (11 dicembre).

Ultima modifica: 26 ottobre 2017

In questo articolo