Teramo, i pensionati della Cgil donano due unità mobili alla Spi provinciale



A quasi un anno dal terremoto che ha sconvolto il centro Italia, mercoledì prossimo a Teramo, lo Spi-Cgil nazionale consegnerà due unità mobili al sindacato dei pensionati provinciale di Teramo all’hotel Abruzzi.

Acquistate grazie allo straordinario senso di solidarietà dei pensionati di tutta Italia, le unità mobili sono attrezzate come uffici mobili in grado di raggiungere le popolazioni colpite dal sisma e dalle calamità naturali che hanno reso gli spostamenti ancora più difficili.

Sono tanti coloro che vivono in abitazioni provvisorie o in albergo, tantissimi sono rimasti in piccoli centri montani lontano dai servizi. A tutti loro lo Spi di Teramo intende offrire un supporto concreto di assistenza, consulenza e informazione anche sulle pratiche e sulle procedure per accedere ai benefici contenuti nei decreti in favore delle popolazioni interessate dagli eventi naturali.

La giornata di mercoledì si aprirà con la proiezione di un documentario che racconta il lavoro quotidiano dello Spi-Cgil nelle zone del terremoto. A seguire l’intervento del segretario provinciale dello Spi teramano, Giuseppe Oleandro. Sono previsti inoltre gli interventi del presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino, del segretario generale della Cgil di Teramo, Giovanni Timoteo, e di Antonio Iovito, segretario regionale dello Spi-Cgil Abruzzo e Molise. Sono inoltre stati invitati tutti i sindaci della provincia, alcuni dei quali renderanno la propria testimonianza.

La mattinata si concluderà con l’intervento di Ivan Pedretti, segretario generale dello Spi Cgil nazionale, seguito dalla cerimonia di consegna delle unità mobili.

Ultima modifica: 26 ottobre 2017

In questo articolo