Tortoreto, furti di biciclette in serie sulla riviera



Tortoreto. Accorgimenti, raccomandazioni e contromisure non sempre sono sufficienti. Con l’estate entrata oramai nel vivo torna a manifestarsi con cadenza crescente il problema dei furti di biciclette sulla riviera. Nessuna località sembra essere immune e nemmeno a Tortoreto, dove negli ultimi giorni si sono registrati decine di casi.

Diversi turisti e residenti, infatti, hanno dovuto giocoforza fare i conti con il furto delle rispettive biciclette. Sottrazioni che si manifestano soprattutto in orari diurni, a due passi dalla spiaggia. Le biciclette spesso e volentieri sono posteggiate nelle apposite rastrelliere e chiuse. Ma questo non scoraggia gli specialisti “del settore” che puntano di sovente gli occhi su velocipedi più nuovi e costosi e armati degli attrezzi del mestiere fingendosi normali bagnanti, si appropriano delle biciclette. Di recente un ladro di bici è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza di uno chalet. Ma la tendenza non sembra al momento arrestarsi.

Così come accaduto nel recente passato, non è da escludere che dietro alla raffica di furti poi possa prendere forma un mercato parallelo in nero di bici da piazzare sul mercato, magari in località diverse.

 

 

Ultima modifica: 25 ottobre 2017

In questo articolo