Sant’Omero, calo delle donazioni: l’appello dell’Avis



Sos donazioni. E’ una sorta di appello quello che arriva dall’Avis Tortoreto-Nereto, associazione che opera nel centro donatori all’ospedale di Sant’Omero che deve fare i conti con un calo nelle donazioni.

 

Le attività di sensibilizzazione dell’associazione sono diverse, anche con autoemoteche in giro nel territorio della Val Vibrata, ma anche a queste latitudini si registra un calo, così come accade a livello nazionale. L’anno che si è appena concluso ha fatto registrare numeri in ribasso, quantificabili in circa 60 sacche di sangue in meno.

 

Servono donatori dunque per cercare di invertire da subito la tendenza. A breve partirà anche una sorta di campagna di sensibilizzazione a livello nazionale, nel frattempo i responsabili dell’Avis, gruppo guidato dal presidente Barbara Sarti, nel loro piccolo, lanciano un chiaro appello in questa direzione. Va detto che anche la Asl ha in programma di introdurre nelle novità in modo da ridurre i tempi necessari per effettuare le donazioni.

 

All’ospedale di Sant’Omero (palazzina rosa) è possibile donare il sangue due volte alla settimana (mercoledì e sabato) dalle 8.30 alle 11.

 

 

Ultima modifica: 15 gennaio 2018

In questo articolo