Tortoreto, esclusa dai mercatini: la Confartigianato chiede spiegazioni all’amministrazione



Tortoreto. Sul tema dei mercatini estivi si accende la polemica a distanza tra la Confartigianato di Teramo e l’amministrazione comunale di Tortoreto.

 

A dire il vero, una presa di posizione da parte dell’associazione di categoria era emersa nelle scorse settimane, quando la stessa organizzazione non risultava essere tra quelle affidatarie di mercatini e fiere nel territorio di Tortoreto per l’estate 2018.

E qui si innesta la presa di posizione della Confartigianato, anche alla luce dello scambio epistolare con l’Ente.

 

Delibera modificata. La giunta comunale”, si legge in una lunga nota, ” nelle scorse settimane ha modificato la delibera precedente, specificando le associazioni assegnatarie dei mercatini, cosa non fatta nella delibera precedente e questa cosa non riusciamo a comprenderla.

Si assegnano a due associazioni su sette, senza indicare le motivazioni, tutti i mercatini, fiera dell’Agricoltura e fiera festa S.S. Maria Assunta in Cielo della durata 3 giorni, quando nella precedente delibera non erano indicate le Associazioni incaricate in quanto si demandava al responsabile del settore la scelta e la sottoscrizione della Convenzione.

Abbiamo assistito all’assegnazione da parte della Giunta Comunale della Fiera dell’Agricoltura ad Associazioni non del settore, fiera di cui non si è discusso nella riunione tra tutte le Associazioni avvenuta lo scorso 24 aprile come si evince dal fatto che non sia riportata nel verbale della riunione stessa. Facciamo notare che molte imprese che trasformano i prodotti agricoli sono iscritti all’Albo Artigiano.

 

Richiesta di chiarimenti. “Ci chiediamo”, si legge ancora, ” come è possibile che un funzionario prima che la Giunta deliberi le assegnazioni possa negarci l’assegnazione delle stesse? Ci chiediamo ancora: chi decide il funzionario o la Giunta Comunale? oppure decide la Giunta dopo aver ascoltato la decisione presa dal Funzionario?

Perché dopo questa immane confusione la risposta ci è pervenuta dal Sindaco e dall’Assessore e non dal Funzionario? La Giunta non aveva deciso che chi presentava prima la domanda aveva priorità sull’assegnazione? Ricordiamo che la nostra domanda è stata inoltrata il 29 settembre 2017. Non era meglio assegnare gli eventi a sorteggio?

 

Speriamo di ottenere entro 5 giorni a partire da oggi le delucidazioni richieste. Trascorso tale termine saremo costretti a valutare ogni possibile azione a tutela dell’immagine della nostra associazione e di tutti gli associati da essa rappresentati”.

 

Nella stessa nota, l’associazione tesse le lodi del Comune di Martinsicuro che al contrario ha assegnato i mercatini disponili a tutte le associazioni che ne hanno fatto richiesta.

Ultima modifica: 25 giugno 2018

In questo articolo