Tortoreto, finanza in Comune per acquisire documenti: vicenda emerge in consiglio



Tortoreto. Finanza negli uffici comunali per acquisire atti e documenti relativi ai contributi assegnati ad alcune associazioni che hanno organizzato eventi.

 

La visita delle Fiamme Gialle è di diverse settimane fa, ma la conferma si è concretizzata nel corso del consiglio comunale di ieri sera. E questo sulla scorta di una precisa domanda avanzata dal consigliere di minoranza Nico Carusi (Progetto Tortoreto), alla quale poi ha fornito una spiegazione il responsabile del settore turismo. Ed è proprio in quel settore che i militari della finanza hanno bussato per acquisire dei documenti e alcuni atti di natura amministrativa.

Il tutto pare generato da alcuni esposti. Al momento, ovviamente, non ci conoscono ulteriori particolari su questa situazione Il particolare, come detto, è emerso durante la discussione legata all’approvazione del nuovo regolamento che disciplina la composizione dell’albo delle associazioni. Il regolamento, illustrato dall’assessore Giorgio Ripani, è stato quasi del tutto rivisto, anche se la sua approvazione è slittata alle prossime sedute consiliari, anche per apportare ulteriori modifiche in sede di commissione. Soluzione proposta dal consigliere di minoranza, Domenico Di Matteo, e poi recepita dal gruppo di maggioranza.

E nello stesso contesto è emerso anche il particolare (sempre sollevato da Carusi e confermato dal dirigente), che alcune associazioni non avevano i requisiti per fruire dei contributi comunali e che avrebbero dovuto emettere (come sono in procinto di fare), delle fatture per le attività svolte.

 

 

 

Ultima modifica: 11 gennaio 2019

In questo articolo