Atri, un’idea originale per la promozione dell’Oasi WWF Calanchi



In vista dell’estate 2018, la RNR Oasi WWF “Calanchi di Atri” ha attivato un’originale modalità di promozione integrata del territorio attraverso la produzione di uno specifico materiale informativo, predisposto per le strutture ricettive del comprensorio delle Terre del Cerrano, selezionate in base ai criteri di gestione legati alla sostenibilità ambientale.

Il materiale, da poter utilizzare come sottopiatto per il consumo dei pasti durante i quali turisti riceveranno informazioni sul territorio in modo piacevole, riducendo gradevolmente il tempo di attesa del pasto, vuole essere da stimolo per avviare attività di collaborazione e di rete tra le varie attività che operano per la promozione del territorio.

Sulle tovagliette oltre ad essere presenti informazioni in italiano e inglese relative alle peculiarità naturalistiche dei calanchi, si troveranno anche utili informazioni sui prodotti tipici dell’Oasi, cruciverba e giochi per grandi e piccini, elaborati dal geologo Enrico Miccadei. Un modo interattivo, ludico e piacevole per conoscere e vivere il territorio, incentivando gli utenti, soprattutto famiglie, a visitare le bellezze del territorio e beneficiare di aree naturalistiche sempre aperte e ad accesso gratuito che sono uno dei punti cardine e tra le maggiori attrattive di quella che spesso viene definita a buon ragione la “Regione verde d’Europa”.

Una bellissima “idea green” che è stata realizzata con materiale riciclato provvisto di certificazione FSC (Forest Stewardship Council), nonché con colori adatti agli alimenti.

“E’ bene – dichiara il direttore nonché ideatore della simpatica iniziativa Adriano De Ascentiis – sensibilizzare e promuovere il territorio in maniera partecipativa e in forte sinergia, come punto di forza per far emergere il patrimonio naturalistico e culturale locale insieme con le eccellenze enogastronomiche, dando un’immagine coordinata ed univoca di buona accoglienza ed ospitalità, che servirà sicuramente ad invogliare gli utenti a visitare e conoscere luoghi e a tornare in qualsiasi momento dell’anno. Purtroppo i pochi fondi a disposizione non ci permettono di fare tirature alte per coprire tutte le strutture ricettive, ma spero vivamente che questa simpatica iniziativa possa essere riprodotta, finanziata e sostenuta dalle vostre strutture, in un’ottica di promozione sistemica e di legame al territorio”.

“Si tratta di una iniziativa interessante ed efficace – commenta l’Assessore alla Cultura e al Turismo al Comune di Atri, Domenico Felicione – che nella sua semplicità riesce a raggiungere un vasto pubblico, a mettere in rete una comunità, a far conoscere il territorio e a incentivare il turismo. Uno strumento, che grazie alla sua grafica coinvolgente e accattivante, è in grado di stimolare la curiosità dei turisti invitandoli a scoprire Atri e le Terre del Cerrano, ricche di fascino e bellezza. Ringrazio il direttore della RNR Oasi WWF dei Calanchi di Atri, Adriano De Ascentiis, per aver ideato e promosso questa iniziativa che sono certo verrà apprezzata dagli operatori turistici e dai loro ospiti e che nel tempo potrà crescere e essere replicata con nuovi contenuti e informazioni”.

Info:
www.riservacalanchidiatri.it – pagina Facebook: Riserva Naturale Regionale Oasi WWF Calanchi di Atri.

Ultima modifica: 16 aprile 2018

In questo articolo