Area Marina Protetta del Cerrano, due avvisi pubblici per balneatori ed eventi



Pineto. L’Area Marina Protetta del Cerrano continua la sua attività di preparazione e di apertura verso tutti quelli che operano e vivono sul territorio. Dopo un ciclo di incontri sviluppato alcuni giorni fa, in cui il CdA ha ascoltato ambientalisti, pescatori, e balneatori, l’AMP lancia i dueattesi avvisi pubblici: “Lido Amico del Parco marino 2016”, scadenza 30 marzo 2016; “Eventi nell’Area marina protetta”, scadenza 28 febbraio 2016.

Il primo, “Lido Amico del Parco marino 2016”, darà maggiore impulso ad una iniziativa partita in passato e rivolta ai titolari degli stabilimenti balneari e di concessioni demaniali operanti tra Pineto e Silvi.Un bollino di qualità che l’Area Marina Protetta concederà a quelle strutture che si impegneranno a fare propri i principi contenuti nella Carta Europea del Turismo Sostenibile. Una serie di impegni tesi a garantire non solo chi si accinge a soggiornare o visitare la AMP ma l’intero territorio.

Qualsiasi titolare di concessione, quindi, potrà fare richiesta del “Bollino” agli uffici del parco marino impegnandosi, ma soprattutto dimostrando, una condotta ed una sensibilità eco-sostenibile.

Gli impegni in questione prevedono: “mezzi meno impattanti per la pulizia delle spiagge; smaltimento differenziato dei rifiuti, compresi quelli provenienti dal mare; forme di tutela delle aree dunali e delle pinete nonché delle specie animali e vegetali protette; sistemi di bio-edilizia e di recupero energetico; corsi di educazione ambientale per turisti con personale qualificato dell’AMP; valorizzazione dei prodotti tipici dei Parchi (quali i prodotti dell’agricoltura biologica e a Km zero con particolare riferimento alla pesca artigianale) oltre che una migliore tutela delle spiagge libere” .
Per tale Avviso la presentazione della domanda andrà inoltrata agli Uffici dell’AMP Torre del Cerrano entro il 30 marzo 2016.Avviso scaricabile sotto.

In particolare alla Associazioni è invece rivolto il secondo avviso pubblicoche punta alla collaborazione del mondo “no profit” per gli “Eventi nell’Area marina protetta”. Così come è accaduto negli anni scorsi, infatti, il parco marino si propone quale “collettore” di attività e iniziative volte a promuovere l’Area e a diffondere una cultura del mare incastonata tra il rispetto dell’ambiente e una nuova visione del turismo. Dunque spazio a seminari, laboratori, manifestazioni, attività didattiche e qualunque altra iniziativa che metteranno al centro storia – natura e risorse del territorio con fini di divulgazione ambientale e culturale senza fini economici presso Torre Cerrano, nel Giardino Mediterraneo sottostante e all’info-point sulla spiaggia di Torre Cerrano o, infine, anche presso gli stessi stabilimenti balneari riconosciuti “Lido Amico del parco marino” di cui al precedente avviso.
Per tale Avviso la presentazione della domanda andrà inoltrata agli Uffici dell’AMP Torre del Cerrano entro il 28febbraio 2016.Avviso scaricabile sotto.

“Lo scopo dell’iniziativa è chiaro – dice il presidente della AMP Leone Cantarini – noi ci prefiggiamo l’obiettivo di stimolare, tra gli operatori e tra la gente in genere, una cultura del mare fatta di rispetto della natura. Una via che, poi, significa anche rilancio economico del nostro territorio plasmato dalla storia e dalla natura”.

Le proposte verranno vagliate dal Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Gestione dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano.

Scarica sul sito dell’area marina Protetta l’avviso:

– “Lido Amico del Parco marino 2016”, scadenza 30 marzo 2016.

  • Eventi nell’Area marina protetta”, scadenza 28 febbraio 2016.

Ultima modifica: 3 novembre 2017

In questo articolo