Pineto, mercato del sabato. I commericanti chiedono un confronto con l’amministrazione



Rivedere la scelta del mercato settimanale in centro. E’ questa la richiesta che il direttivo dell’Associazione Commercio e Turismo di Pineto fa all’amministrazione comunale viste le difficoltà riscontrate da diversi esercenti del centro che lamentano la diminuzione di vendite in concomitanza con il mercato del sabato.

“Abbiamo chiesto più volte al sindaco di aprire un tavolo sul problema mercato del sabato”, scrive in una nota il direttivo, “ma siamo rimasti inascoltati. Siamo del parere che un sindaco ed una amministrazione debbano tutelare e sorreggere le attività del proprio territorio. Stranamente a Pineto accade il contrario. Il sabato mattina, giorno in cui negozi ed attività turistiche svolgevano un discreto lavoro, viene delocalizzato il mercato settimanale che da decenni si svolgeva in luogo sicuramente più idoneo”.

Secondo l’associazione la scelta di spostare al centro le bancarelle del sabato comporterebbe alcune conseguenze negative come ad esempio le attività commerciali vuote, gli alberghi in difficoltà per gli arrivi turistici settimanali, i pullman e servizi di pubblica utilità dirottati su altre strade, e il passaggio difficoltoso di ambulanze e vigili del fuoco che non possono svolgere i loro compiti per mancanza di una viabilità adeguata. Senza contare le difficoltà dei cittadini residenti disagiati per i parcheggi e le auto in sosta davanti alle loro abitazioni.

“Se tante attività hanno deciso di associarsi”, continua il direttivo, “è sicuramente per motivi validi. Diversamente dalle affermazioni fatte dal primo cittadino, non vi è alcun incremento di tipo economico commerciale altrimenti non ci sarebbe stata questa protesta. A suffragio di ciò i commercianti sono disponibili a mettere a disposizione i loro libri contabili dove si evidenzia in maniera palese la situazione antecedente al mercato e quella successiva”.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo