Alba Adriatica, viale Vittoria, D’Ambrosio: basta strumentalizzare le associazioni



Alba Adriatica. Sulla diatriba nata su viale della Vittoria, e sulle successive polemiche in ordine a riunioni e raccolta firme, prende posizione l’amministrazione comunale.

 

 

 

Il contributo alla discussione arriva da Francesco D’Ambrosio (Alba Futura) e referente in seno alla maggioranza, guidata dal sindaco Tonia Piccioni, del mondo dell’associazionismo. D’Ambrosio prende una posizione netta, a favore delle associazioni, ricordando che il piano urbano del traffico (evocato nel corso del vertice associazioni-Pd) è di esclusiva competenza dell’amministrazione comunale. ” Il piano”, sottolinea il consigliere comunale, ” rappresenta lo strumento necessario allo sviluppo ordinato del paese, ragione per la quale eventuali osservazioni e riflessioni dovranno essere esaminate nelle sedi opportune, con tecnici incaricati e con l’amministrazione civica”.

 

Sin qui le precisazioni. Poi però lo stesso consigliere comunale affonda il colpo.

 

“L’impegno da condividere come amministrazione comunale”, prosegue, ” è quello di valutare, nello spirito della correttezza e della giusta collaborazione, tutti i contributi e le perplessitĂ  che dovessero emergere dalla comparazione tra il lavoro redatto dallo studio dell’architetto D’Errico e le esigenze specifiche dei quartieri di Alba Adriatica.

 

 

 

 

 

Mi preme sottolineare inoltre, che il mondo delle associazioni civiche di Viale della Vittoria, continua a rappresentare per l’amministrazione una fondamentale risorsa del territorio albense e un interlocutore molto importante.

Per questo motivo non è accettabile il tentativo di mortificare e di strumentalizzare, per miseri interessi di partito, l’impegno ed il lavoro delle associazioni civiche da diversi anni fermamente schierate nella volontĂ  di risollevare il centro storico del paese dalla crisi lunga e devastante”.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo