Giulianova, Sinistra Italiana contro le interferenze dei ‘super politici’



Giulianova. Sinistra Italiana non gradisce le interferenze dei big teramani (da Mariani a D’Ignazio per fare qualche nome) sulle vicende della politica giuliese come il rimpasto e il nuovo CdA dell’Ente Porto.

“A quanto pare dalle ultimi voci dei giornali, a Giulianova chiunque può venire ed arrogarsi il diritto di dirci cosa fare. Siccome non bastano i politici giuliesi ad intrecciare fantomatiche tele e romantici apparentamenti. Addirittura vengono dei ‘super politici’ da fuori per proporre, in un teatrino di fantapolitica, nuovi scenari alquanto imbarazzanti e preoccupanti”.

Lo ha dichiarato Gianmarco Ciccolone, coordinatore di Sinistra Italiana a Giulianova, precisando di non sapere se “ci sono fondamenti per queste voci di ‘nuove proposte di alleanza’ ma sappiamo con assoluta certezza che non abbiamo bisogno di altri problemi perché Giulianova è già abbastanza inguaiata così com’è. La politica, ricordiamocelo ,deve essere al servizio del bene comune, del cittadino, deve creare spazio e opportunità alla gente comune e non può (e non deve)
solo dare visibilità a chi si vuol sentire un grande statista”.

Per Ciccolone Giulianova ha “bisogno di meno giochini politici e di più senso civico se non vogliamo far morire questa nostra piccola città!”

Ultima modifica: 30 ottobre 2017

In questo articolo