Nereto, banca della terra: M5S chiede al commissario di pubblicare l’avviso pubblico



Un avviso pubblico per poter aderire al progetto Banca della terra d’Abruzzo, legge approvata dalla Regione su proposta del Movimento 5 Stelle.

 

Grazie a questa iniziativa i terreni abbandonati, di privati o pubblici, saranno assegnati ai cittadini che ne faranno richiesta per coltivazioni che diano all’Abruzzo uno slancio verso lavoro, lotta al dissesto idrogeologico e tutela del territorio.

Diversi comuni della provincia di teramo hanno già provveduto ad assolvere a tale adempimento, utile poi per l’applicazione concreta della legge regionale. Non il Comune di Nereto.

 

“Per la piena attuazione della Banca della terra”, si legge in una nota del M5S Nereto, ” si rende necessaria, però, la pubblicazione di un avviso pubblico da parte di tutti i comuni mediante il quale venga richiesto, ai privati interessati, di mettere a disposizione i propri terreni abbandonati o incolti”.

 

Il Comune di Nereto, però, dopo diversi mesi non ha ancora provveduto alla pubblicazione dell’avviso pubblico, il quale potrebbe essere una grande opportunità per il territorio: a tal proposito il Movimento 5 Stelle ha chiesto al Commissario prefettizio Alberto Di Gaetano ed agli uffici competenti di provvedere con la pubblicazione del predetto bando, secondo le disposizioni della legge regionale.

 

Ultima modifica: 17 gennaio 2018

In questo articolo