Coordinamento ciclabili scrive a Di Sabatino: non dimentichi il percorso Teramo-Giulianova



Teramo. Con una nota indirizzata al neo presidente della Provincia di Teramo, Domenico Di Sabatino, il Coordinamento Ciclabili Abruzzo Teramano (Cciclat) riporta l’attenzione sul Piano d’Area della Media e Bassa Valle del Tordino, strumento di pianificazione territoriale di area vasta, adottato dalla Giunta D’Agostino e approvato dalla Giunta Catarra, al quale, purtroppo – afferma lo stesso coordinamento in una nota – non si e’ dato mai seguito.

 
In particolare il coordinamento evidenzia l’opportunita’ di portare avanti il progetto del percorso ciclabile Teramo – Giulianova, percorso che potrebbe essere realizzato riutilizzando e riqualificando strade esistenti, contenuto all’interno del Piano d’Area.

Tale infrastruttura e’, per il CCiclAT, fondamentale per lo sviluppo della mobilita’ sostenibile nella vallata del Tordino, unendo diversi comuni e punti di interesse, collegando la citta’ capoluogo con il mare e realizzando un itinerario che, oltre a favorire gli spostamenti urbani, sarebbe di impulso al turismo verso le aree interne. Va ricordato – si legge ancora nella nota – che solo nel tratto teramano, il percorso permetterebbe di collegare il capoluogo con lo stadio, il centro commerciale e l’universita’ di Piano d’Accio, la frazione di S.Nicolo’ a Tordino e costituirebbe un prolungamento del parco fluviale cittadino. Sarebbero inoltre interessati i Comuni di Canzano, Castellalto, Bellante, Notaresco, Mosciano S.Angelo, Roseto degli Abruzzi e Giulianova, che avrebbero cosi’, in abbinamento con il trasporto ferroviario, un’alternativa all’automobile per recarsi a Teramo o al mare.

Ultima modifica: 28 ottobre 2017

In questo articolo