Lavoro in Abruzzo, dati Istat. D’Alessandro: ecco come stanno le cose VIDEO


http://www.youtube.com/watch?v=zj07rz5sxEI

“Il problema della disoccupazione in Abruzzo non è assolutamente risolto ma i dati, dall’avvio dell’esperienza del governo D’Alfonso ad oggi, indicano che le politiche attivate per lavoro, occupazione, sviluppo sono coerenti con una regione che ha tra le migliori performance dell’Italia, sicuramente del centro-sud Italia”.

 

Così il consigliere Camillo D’Alessandro in una conferenza stampa a Pescara sui dati Istat riguardanti l’occupazione in regione, affiancato dal docente di economia Pino Mauro.

 

 

   “A fine giugno 2014 avevamo 459 mila occupati; a fine giugno scorso erano aumentati di 26 mila. Nello stesso periodo – ha detto – gli inattivi sono diminuiti di 44 mila unità, il tasso di occupazione femminile è cresciuto dell’1,4% mentre quello di disoccupazione giovanile (15-24 anni) dal 48,1% del 2015 è passato al 38,8% del 2016. I ‘neet’ poi da 54 mila del 2015 sono passati a 49 mila nel 2016, diminuendo in un anno di cinquemila unità”. Quindi il dato del Cresa su un +5 di ripresa della produzione industriale in Regione.

Ultima modifica: 15 gennaio 2018

In questo articolo