Il Comitato Abruzzese Mobilità Sostenibile scrive alla Regione: attivarsi per i finanziamenti della Macro Regione Adriatico – Ionica



Con una dettagliata nota il CAMS – Comitato Abruzzese Mobilità Sostenibile – libera aggregazione di associazioni per la promozione della mobilità ciclistica e del turismo in bicicletta, scrive alla Regione Abruzzo chiedendogli di farsi promotrici, all’interno della strategia UE per la macroregione adriatico-ionica, di azioni per la realizzazione di un itinerario costiero ciclabile, in ambito adriatico, che possa ambire ad ottenere i finanziamenti previsti dall’Unione Europea.

L’ambizioso progetto, che potrebbe rientrare in uno dei “pilastri” della strategia della macro regione, permetterebbe di valorizzare i progetti già attuati o in corso di attuazione, compreso Bike to Coast (ciclabile costiera che dovrebbe collegare, una volta ultimata, tutta la costa abruzzese) e BySEAcle, progetto di collegamento intermodale bici+nave proposto dalla rete Adriapan di cui fa parte l’AMP Torre del Cerrano.

Non è la prima nota che il CAMS invia alla Regione. Nelle precedenti si chiedeva l’attivazione del tavolo regionale sulla mobilità ciclistica, l’istituzione del trasporto gratuito delle biciclette sui treni regionali, la messa in campo di tutte le azioni previste alla legge regionale sulla mobilità ciclistica (LR 8/2013), l’istituzione di un ufficio regionale della mobilità ciclistica.

“Ad oggi – dichiara il CAMS – nonostante la buona volontà della Regione, va avanti, a fatica, solo il progetto Bike to coast, mentre si potrebbero attivare, a costi bassissimi, una serie di azioni di promozione ed incentivazione dell’utilizzo della bicicletta sia per la quotidianità che per il turismo.”

“E’ indispensabile – continua il CAMS – che la Regione convochi immediatamente il tavolo di consultazione con le associazioni, e che venga istituito l’Ufficio regionale della mobilità ciclistica, magari coordinato con analoghi uffici provinciali, attivati su delega regionale, costituendo una sorta di Comitato Regionale Tecnico della Mobilità Ciclistica dove Regione e Province lavorino insieme per una Regione Abruzzo a misura di bicicletta”.

lettera regione euroregione nov2014

Ultima modifica: 28 ottobre 2017

In questo articolo