Fedez in ospedale dopo una scazzottata con il vicino di casa; reazioni scomposte del web e di J-Ax



Un alterco per la musica troppo alta, poi degenerato in rissa, ha fatto finire in ospedale sia il rapper milanese che il suo vicino di casa.

I fatti

Secondo le ricostruzioni più accreditate, nell’abitazione di Fedez era in corso una festa con circa una decina di partecipanti; intorno alle sei del mattino un vicino di casa, esasperato dall’alto volume della musica ha suonato alla porta del rapper per lamentarsi, ne è nata una discussione durante la quale i due sono venuti alle mani anche se non è ancora chiaro chi sia stato a sferrare il primo colpo.

Entrambi i protagonisti di questa non proprio edificante vicenda sono finiti in ospedale, fortunatamente la prognosi non è grave per nessuno dei due: un trauma alla mandibola guaribile in 15 giorni per Fedez e un trauma facciale per il vicino; entrambi sono stati dimessi dopo gli accertamenti del caso.

Le reazioni

Non appena la notizia si è diffusa, il web si è subito diviso tra i sostenitori di Fedez che esprimevano solidarietà e i detrattori che hanno approfittato dell’episodio per qualche sberleffo; tra le due opposte fazioni è nata una polemica a suon di tweet che si è ulteriormente ingigantita quando a buttare benzina sul fuoco è arrivato anche J-Ax; il rapper, rassicurando i fan sulle condizioni del collega ed amico Fedez non ha risparmiato una frecciata agli haters scrivendo nel suo  tweet :

“Fede sta bene, tranquilli, come purtroppo sta bene il fascismo e l’invidia sociale”

Apriti cielo, anche J-Ax si è accorto che la sua frase si prestava a varie interpretazioni, per questo, con un altro tweet, ha subito puntualizzato:

“Il fascismo di chi gode quando qualcuno ‘mena’ qualcun altro”

La querelle tra J-Ax e gli haters di Fedez, caratterizzata da toni forse eccessivi da entrambe le parti, si è comunque chiusa velocemente nel primo pomeriggio di oggi.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo