Segnalazione sullo stato della ‘Pietra di Morrecine’



Tollo. “Nel territorio tra Tollo e Ortona sorge la “Pietra di Morrecine” un Monumento carico di Storia di inestimabile valore. La Tomba e’ ridotto in uno stato pietoso! Possibile che il mausoleo debba marcire e cedere inesorabilmente! Intanto il Monumento sfregiato è ridotto a luogo ideale per chi “ama” gettare anche i rifiuti!

 Le origini di questa Pietra si perdono nel tempo, i vari studiosi hanno usato i termini di mausoleo, di tomba, di altare, di mura pelasgiche o di un monolito saraceno. La zona di Morrecine ha subito nei secoli profonde trasformazioni. Il termine Morrecine non ha un’etimologia certa, potrebbe derivare, infatti, da Morgeti che erano una popolazione preellenica che occupava il centro Italia lungo la costa adriatica. La tesi più accreditata sull’origine del “Rudere” è quella di un Mausoleo di Epoca Romana, a ridosso dell’antica via consolare, risalente tra il I e il III secolo dopo Cristo probabilmente innalzato nel territorio extraurbano ortonese già luogo di culto. Perché non riportare in auge questo “pezzo di storia” a ridosso della via Collesecco Villa Grande!”.

Luciano Di Giulio – Tollo

Ultima modifica: 18 ottobre 2018

In questo articolo