Sesso, le italiane le più fantasiose ma poco attente ai contraccettivi



Se in Europa le donne sessualmente piu’ attive sono le finlandesi, quelle italiane sono piu’ fantasiose e pronte a sperimentare sempre novita’.

 

 

 

 

 

Tuttavia, se 7 sonne si 10 sono consapevoli che la contraccezione d’emergenza e’ un’opzione per la gestione del rischio di una gravidanza indesiderata, quasi la meta’ delle italiane e’ convinta che per acquistare la pillola del giorno dopo debbano avere la prescrizione del medico. Queste sono alcune delle conclusioni emerse dalla nuova ricerca “Donne, sesso e contraccezione d”emergenza. Comportamenti in Europa e in Italia nel 2016″, condotta dalla filiale francese della societa’ di ricerche e sondaggi d’opinione Harris Interactive, e diffusa per l’Italia da Edizioni Health Communication.

La ricerca, condotta nel mese di febbraio in 20 Paesi europei su un campione rappresentativo di 4.500 donne tra i 16 e i 35 anni, ha esaminato il comportamento sessuale delle europee e il loro approccio verso la contraccezione d’emergenza. I dati mostrano che le donne tra i 26 e i 35 anni hanno piu’ rapporti sessuali rispetto alle piu’ giovani. Il fine settimana e’ il periodo piu’ intenso: il 76 per cento delle donne europee dichiara di fare sesso il sabato. Le popolazioni mediterranee – Italia, Spagna, Grecia e Portogallo – sono le piu’ interessate a provare nuove posizioni (34 per cento) rispetto alle loro amiche del Nord Europa. Ma e’ sulla contraccezione d’emergenza che le italiane sono decisamente bocciate. Nonostante infatti la pillola del giorno dopo possa essere acquistata senza prescrizione medica, la stragrande maggioranza delle donne italiane lo ignora. D’altra parte il 76 per cento ha dichiarato che se il farmacista indicasse loro la possibilita’ di avere il nuovo farmaco piu’ efficace per evitare una gravidanza indesiderata, lo sceglierebbero anche se costasse di piu’ rispetto ad altre soluzioni.

Ultima modifica: 2 novembre 2017

In questo articolo