Whatsapp ci ripensa, torna il “vecchio stato”



A poco più di due settimane dalla contestatissima modifica, Whatsapp sembra tornare sui suoi passi e reintroduce la vecchia modalità dello stato.

Lo scorso 22 febbraio i responsabili di Whatsapp furono sommersi dalle critiche degli utenti, che dimostrarono di non gradire l’eliminazione del vecchio stato a favore di un sistema molto simile alle cosiddette “storie”, già introdotte su Snapchat e Facebook.

A quanto pare le critiche non sono passate inosservate, visto che la possibilità di collegare stabilmente una breve frase al proprio profilo è tornata a fare capolino nell’ultima versione beta (v.2.17.95) della popolare applicazione di messaggistica.

Il ritorno della vecchia modalità dello stato non sostituisce quella nuova introdotta solo poche settimane fa, ma di fatto si affianca ad essa, lasciando l’utente libero di gestire come meglio crede il proprio profilo. Per ora la funzione è stata reintrodotta solo per i beta tester, me visti i precedenti è molto probabile che il “vecchio stato” tornerà a breve disponibile per tutti gli utenti tramite i prossimi aggiornamenti.

Per chi non volesse attendere, questo è il link per scaricare la versione beta v.2.17.95, tramite la quale è possibile tornare a modificare il proprio stato oltre che, ovviamente, leggere quello dei propri contatti. Per gli utenti interessati, ricordiamo come la “beta” di un’applicazione sia una versione di test, che potrebbe occasionalmente rivelarsi instabile o manifestare malfunzionamenti.

Ultima modifica: 29 ottobre 2017

In questo articolo