Promozione B, Spoltore rimonta e batte Casalbordino



Spoltore Calcio: Proietti, D’Intino, Vitale, Di Camillo,  Sebastianelli, Sbaraglia (68? Ariani), Grassi, Sborgia (81? Verdecchia), Petre, Di Nicola (55? Lopez), Zanetti. A disposizione: Bozzelli,  Lecini, Leporini, Landucci. Allenatore: Donato Ronci

Casalbordino: Opar, Rossi, Di Sante, De Cillis, Frangione, Colanero, Berardi, Di Laudo (75? Letta) Cesario, Di Pasquale, Forte (44? Aliji) A disposizione: Villamagna, Bruno, Santini, Tallarino, Malandra. Allenatore: Massimo Vecchiotti

Spoltore-Casalbordino 2-1 (16? Cesario, 19? Sbaraglia, 71? Zanetti)

Terna arbitrale: Emanuele Varanese di Chieti coadiuvato da Marco Coscia di Lanciano e Giada Di Carlantonio di Teramo

Ammoniti: Berardi, Aliji (C)

Espulso: Rossi (C) 89?

Lo Spoltore batte il Casalbordino in rimonta e mantiene invariato il vantaggio sul Delfino Flacco Porto.  Donato Ronci rilancia dal primo minuto Simone Sbaraglia, dopo l’infortunio che lo ha tenuto  fuori tre mesi, e Guido Di Nicola.  Di Camillo torna a giocare a centrocampo al fianco di Nicholas Sborgia.

La prima azione pericolosa porta la firma proprio del numero dieci spoltorese. Ma la sua conclusione  si perde a lato di poco. Al quindicesimo sempre  Di Nicola appoggia  per Petre che da buona posizione tira addosso a Opar. Al sedicesimo minuto gli ospiti a sorpresa passano in vantaggio su azione di contropiede.  Rilancio della difesa ospite, la palla  arriva a Cesario che sorprende la retroguardia azulgrana e batte l’incolpevole Proietti. La risposta dello Spoltore non si fa attendere e dopo pochi minuti pareggiano sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da VitaleSbaraglia  anticipa tutti e di testa insacca alle spalle del portiere ospite. Minuto ventuno, splendido  traversone di Di Camillo dalla destra per Grassi appostato sul secondo palo. La conclusione del bomber spoltorese  esce di poco. Ad una manciata di minuti dalla conclusione del primo tempo Forte è costretto ad uscire in barella a causa di un probabile  trauma distorsivo  del ginocchio.

Nella ripresa si fa incessante il forcing dello Spoltore e Opar diventa protagonista indiscusso della gara con tre interventi da autentico campione. Prima respinge una conclusione a botta sicura di  Grassi. Subito dopo compie un autentico balzo felino e devia in angolo un calcio di punizione di Vitale.  Infine ipnotizza Sborgia, che si era ritrovato solo davanti al portiere, respingendo anche la sua conclusione. Al minuto ventotto compie l’ennesimo intervento prodigioso su Grassi, ma nulla può sul tap-in di Zanetti che interviene sulla respinta e insacca portando in vantaggio i suoi. Gli ospiti accusano il colpo e non riescono a reagire. Anzi sono sempre i locali a farsi pericolosi con Vitale e Grassi. Poco prima dello scadere Rossi si fa espellere per un durissimo intervento su Ariani spegnendo definitivamente le velleità dei suoi.

“Felicissimo per la vittoria della squadra e per il mio rientro”, ha commentato a fine gara Simone Sbaraglia , “Sono stati dei mesi molto lunghi e non facili per me, ma non mi sono mai buttato giù e per fortuna adesso sono tornato”:

Ultima modifica: 28 ottobre 2017

In questo articolo