Nel derby netto 3-1 del Francavilla sul Pineto VIDEO



Francavilla: Spataro, Bedin (41’ st Milizia), Mele (37’ st Maiolo), Palumbo, Cruz (20’ st Sanchez), Banegas, Cafiero (29’ st Nazari), A. Di Renzo, Bosco, S. Di Renzo, De Costanzo (35’ st Cicerello) A disposizione: Spacca, Sanseverino, Paravati, Bellanca Allenatore: Rachini
Pineto: Fargione, Della Quercia, Pomante, Pepe, Fortunato, Pedalino, Mancini (25’ st Villanova), Di Rocco (15’ st Farias), Marini, Marianeschi (15’ st Esposito), F. Di Renzo (1’ st Massa) A disposizione: Amadio, Camplone, Orlando, Mazzei, Ferri Allenatore: Amaolo
Arbitro: Zucchetti (sezione di Foligno)
Assistenti: Cerilli (sezione di Latina) e Pressato (sezione di Latina)
Marcatori: 6’ pt Mele, 39’ pt Cruz, 23’ st Sanchez, 42’ st Fortunato
Ammoniti: Bedin (F) Fortunato, Pepe (P)
Espulsi: nessuno
Note: recupero 2’ pt 5’ st, angoli 4-4

Francavilla al Mare. Va al Francavilla il derby abruzzese della prima giornata di serie D, di fatti i giallorossi superano 3-1 il Pineto.
Gran primo tempo dei padroni di casa che si portano meritatamente sul 2-0 grazie alle reti di Mele e Cruz, al cospetto di un Pineto comunque voglioso ed organizzato, con le due compagini che hanno dato dunque vita ad una prima frazione frizzante e godibile. Nella ripresa il Francavilla è rientrato in campo con l’intento di gestire il vantggio attendendo il Pineto nella propria metà campo e cercare di colpire al momento giusto: cosa che gli è riuscita grazie al gol di Sanchez, subentrato poco prima al posto di Cruz, autore della seconda marcatura giallorossa. La gara avrebbe potuto cambiare il suo corso ad inizio ripresa quandoil Pineto è andato in gol, ma si è visto annullare la rete per una posizione di off side. Gli ospiti accorciano le distanze nel finale con Fortunato, ma è troppo tardi per rimettere in sesto la contesa.
Francavilla al gran completo, invece nel Pineto out gli indisponibili Tomassini e Sieno. I padroni di casa ritrovano l’ex Fargione. In tribuna presente il presidente del Pescara Sebastiani.

 La cronaca
Al 1’ su un pericoloso traversone Banegas la retroguardia ospite si rifugia in angolo. Al 6’ Francavilla in vantaggio con una punizione di Banegas battuta sulla destra che trova la testa di Mele che insacca. Guadagna terreno il Pineto che al 14’ si fa vivo con una punizione di Marianeschi, dopo una serie di interventi a vuoto Pepe dalla linea di fondo spara alto. Al 21’ sugli sviluppi di un calcio di punizione, una sorta di corner corto, battuta da Banegas, De Costanzo dal limite manda di un soffio a lato. Al 25’ ancora Francavilla in avanti, sempre su calcio franco, questa volta da posizione centrale dai 25 metri, con Palumbo che lambisce il palo. Al 29’ Pedalino riceve al limite dell’area, controlla, si gira, la sua conclusione è bloccata comodamente da Spataro. Al 33’ sugli sviluppi di un calcio di punizione Banegas si accentra, ma al momento della conclusione si sbilancia e manda sopra l’incrocio. Al 37’ padroni di casa vicini al raddoppio con una punizione di Banegas battuta sulla sinistra che termina di un nulla sul fondo. È il preludio al raddoppio del Francavilla che arriva al 39’ con un’azione ben manovrata dei giallorossi finalizzata da Cruz che ha ricevuta da De Costanzo ed ha battuto con successo a rete, nonostante la deviazione di un difensore di un difensore ospite sulla linea di porta.
Nella ripresa partono bene gli ospiti: al 1’ non convalidato un gol al Pineto per un fuorigioco di Pedalino. Al 5’ una punizione di Fortunato termina fra le braccia di Spataro. Al 16’ incursione del neo entrato Esposito, salva Alessandro Di Renzo. Ma al 23’ arriva il tris del Francavilla con una conclusione di Palumbo dalla distanza respinta da Fargione, sulla ribattuta si fa trovare pronto Sanchez, entrato poco prima al posto di Cruz, a ribadire in rete. Abbozza una reazione il Pineto con il neo entrato Villanova che manda alto. Al 33’ incursione di Farias la cui conclusione è debole e centrale, blocca senza problemi Spataro. Al 42’ il Pineto accorcia le distanze con Fortunato che svetta di testa in area sulla battuta di un calcio d’angolo trovando l’imbeccata vincente. Al 49’ un diagonale rasoterra di Alessandro Di Renzo termina sul fondo.

Francesco Rapino

Ultima modifica: 16 settembre 2018

In questo articolo